Come si fanno i Rufiòi di Carnevale

Guida Guida

Dal grande nord-est una ricetta golosa dedicata al Carnevale. I rufiòi, con un ripieno ricchissimo e goloso.

  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Dolci
  • CucinaCucina: Italiana
  • PorzioniPorzioni: 10

I rufiòi o rufioli, sono una pasta ripiena tipica di alcune regioni del nord Italia. Del tutto simili ai nostri raviolivengono preparati nel periodo di Carnevale.

I Rufiòi sono una preparazione tipica delle regioni del nord-est: Veneto, Trentino e Friuli

  • In realtà in origine, cioè nel 1800, erano preparati solo come primo piatto in brodo. Un piatto povero fatto con la sfoglia fatta a mano e un ripieno di avanzi di carne e verdure. Successivamente, migliorate le condizioni di vita, i rufiòi si sono trasformati in un dolce dal ripieno molto ricco e a loro è stata dedicata anche una sagra, che si svolge nel mese di Gennaio nel paese di Costeggiola, che li ha 'inventati' e ha anche ottenuto la certificazione di prodotto agroalimentare tradizionale.

 

Ingredienti:
  • 500 g di farina 00
  • 4 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 80 g di burro
  • 1/2 bicchiere di grappa secca
  • 1/2 bicchiere di latte
  • sale q.b.
  • olio per friggere
  • zucchero a velo

per il ripieno

  • 200 g di amaretti
  • 100 g di mandorle pelate
  • 100 g di pinoli
  • 200 g di cedro candito a dadolini
  • 1/2 bicchiere di rum o grappa dolce
  • 100 g di zucchero
  • 4 cucchiai di marmellata di prugne

Attrezzi: Mattarello, rotella tagliapasta, tegame o friggitrice, carta assorbente

Procedimento: 

  • Sul piano pulitissimo sistemate la farina a fontana lasciando un varco nel centro nel quale rompete le uova e battetele con una forchetta aggiungendo una presa di sale, lo zucchero, il burro ammorbidito tagliato a pezzetti, la grappa, il latte.
  • Iniziate a impastare con la forchetta raccogliendo la farina fino ad averla incorporata tutta poi proseguite a lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio.
  • Fate riposare per 15/20 minuti. Nel frattempo in una terrina mescolate insieme gli amaretti sbriciolati, lo zucchero, i cedrini, le mandorle tritate, i pinoli spezzettati, il rum e infine la marmellata.
  • Stendete la pasta con il mattarello in uno strato abbastanza sottile. Tagliatela in tanti rettangoli di circa 10 cm di lato e su ognuno disponete un cucchiaio di ripieno. Ripiegate la pasta formando un triangolo e sigillate i bordi ripassandoli con la rotella tagliapasta.
  • In un tegame fate scaldare abbondante olio e quando è molto caldo iniziate a friggere i rufiòi, facendoli dorare. Scolate con un mestolo forato e appoggiate sulla carta assorbente, poi trasferite in un piatto grande e servite spolverando con lo zucchero a velo.

photo credit: alino1955 via photopin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI