Arrosto al latte: il secondo piatto per il pranzo di Natale

Guida Guida

Per Natale portiamo in tavola un secondo piatto di carte: l'arrosto al latte è perfetto per questo giorno di festa!

  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Secondi Piatti
  • CucinaCucina: italiana
  • PorzioniPorzioni: 6
  • CotturaCottura: In pentola
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 25 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 80 min
  • Tempo totaleTempo totale: 105 min

Inutile dirlo, a Natale il pranzo deve essere completo, dall’antipasto al dolce, passando per un confortevole primo ed un aromatico secondo piatto. Le idee sono tante, ma nonostante questo alle volte risulta difficile conciliare i gusti di tutti i commensali, compresi i bambini. Un secondo piatto di Natale che piace a grandi e piccini, risultando semplice, raffinato e gustoso è sempre l’arrosto.

E per queste feste lo cuociamo nel latte, preservando tutta la tenerezza della carne e lo serviamo con una salsina gustosa che incornicia ogni fetta.

 

Ingredienti:
  • 1 kg di girello di vitello
  • 250 ml di latte
  • 250 ml di panna fresca
  • 150 ml di vino bianco
  • 50 g di burro
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • q.b. di olio d’oliva
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di frumina (o di farina)
  • q.b. di sale e di pepe

Attrezzi:

  • Pentola capiente, frullatore

Procedimento:

  • Legate l’arrosto, fissando nella legatura il rametto di rosmarino e la foglia di alloro
  • Riscaldate il burro con un filo d’olio e fatevi rosolare la carne, girandola spesso per sigillarla bene su tutti i lati, e quando è dorata mettetela da parte
  • Nella pentola dove avete rosolato l’arrosto, fate prendere colore ad un trito di sedano, carota e cipolla, quindi unite nuovamente la carne tenuta da parte e sfumate con il vino bianco
  • Lasciate evaporare il vino, poi unite il latte e la panna, aggiustate di sale e di pepe e lasciate cuocere l’arrosto a fuoco medio, per circa 1 ora, con il coperchio, ricordandovi di girarlo ogni tanto
  • Per verificare la cottura dell’arrosto, infilatelo con uno stecchino lungo, se quando lo estraete vedrete fuoriuscire sangue, vuol dire che la carne ancora non è cotta, se invece fuoriesce del liquido trasparente, allora è pronto
  • Quando l’arrosto è cotto mettetelo da parte e frullate il fondo di cottura, rimettetelo nella pentola e fatelo addensare, aggiungendo un cucchiaio di frumina
  • A questo punto potete affettare l’arrosto e servirlo con la salsina preparata
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI