Come realizzare una scarpiera con materiali di recupero

Guida Guida

Riciclo creativo per mettere in ordine le scarpe: realizziamo una scarpiera con materiali di recupero

Questa guida offre alcuni suggerimenti per tenere in ordine le scarpe con un metodo fai-da-te, la scarpiera realizzata solo con materiali di recupero.

Per avere una scarpiera in ordine senza spendere in nuovi mobili né sprecare risorse e danneggiare l'ambiente ci servono le normali scatole da scarpe, che andremo a personalizzare ricoprendole con le fotografie ritagliate dalle vecchie riviste di moda.

Utilizziamo le pagine intere sovrapponendole, oppure ritagliamo le singole immagini per un patchwork regolare e fashion.

Una scarpiera fai-da-te per mettere in ordine le scarpe in modo creativo

Alcune fashion victims utilizzano le fotografie delle proprie scarpe per riconoscere le scatole, ma stampare le fotografie è un'attività dannosa per l'ambiente, molto meglio guardare le immagini sullo schermo del pc!

Quindi in alternativa usiamo un codice ben preciso, scrivendo sul lato corto della scatola il nome delle scarpe, descrivendole nel modo più dettagliato possibile:

  • tipologia di scarpa: ballerina, decolleté, scarponcino
  • colore
  • decorazioni: fiocco, fiore, brillantini

In questo modo sarà facilissimo, con sole 3 parole, identificare la scarpa che stiamo cercando nella nostra nuova scarpiera.

Per accogliere la nostra creazione fai-da-te basterà un vecchio mobiletto, che si può personalizzare ulteriormente attraverso la tecnica del decoupage, utilizzando le stesse riviste usate per ricoprire le scatole. In questo caso dovremo distribuire sulla superficie un fissatore trasparente che renderà più resistente il nostro lavoro.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI