Come fare la spesa in modo sostenibile

Guida Guida

Se vuoi rispettare l’ambiente ecco alcuni criteri da tenere a mente quando fai la spesa. Scopri come fare spesa in modo sostenibile.

Quando devi fare la spesa dovresti prestare attenzione non solo al prezzo degli alimenti che compri o alla loro qualità ma dovresti anche controllare che siano stai rispettati alcuni criteri utili all’ambiente.

In primo luogo dovresti acquistare prodotti biologici autocertificati perché più sani e secondariamente dovresti comprare prodotti di filiera corta, che abbiano cioè subito pochi passaggi di vendita, che non abbiano viaggiato troppo o perlomeno che siano stati trasportati in modo ecologico.
L’ideale sarebbe acquistarli direttamente dal produttore ma questo non è sempre possibile: certo non è detto che un prodotto a km 0 sia necessariamente sostenibile, ragion per cui controlla sempre l’etichetta.
Un altro criterio a cui prestare attenzione è la biodiversità, dovresti cioè sostenere le produzioni meno note e pubblicizzate acquistandole: spesso si tratta di prodotti di alta qualità dimenticati dal mercato perché poco produttivi o remunerativi in termini economici.

Sostenere la biodiversità è importante per garantire un minor rischio di carenza di cibo e assicurare una maggior varietà di gusti e di scelta.

Anche se non sei vegano o vegetariano prediligi prodotti integrali, ovvero il meno raffinati possibile e soprattutto consuma meno carne: mangiare troppa carne nuoce alla salute. Un imperativo etico assolutamente da osservare è poi boicottare tutti quegli allevamenti che maltrattano gli animali, quindi scegli solo prodotti cruelty free la cui produzione non ha cioè comportato sofferenza per gli animali.
Sarebbe anche importante sostenere il così detto cibo sociale, vale a dire tutti quei prodotti alimentari che nascono da esperienze, di solito gestite da cooperative sociali, che danno lavoro a soggetti socialmente svantaggiati come portatori di handicap, detenuti o ragazzi difficili.
Infine cerca sempre di acquistare prodotti con un imballaggio leggero e riciclabile, meglio ancora acquistando i prodotti allaspina cioè sfusi.

Foto © Robert Kneschke - Fotolia.com
 

Addio pizzo

Un nobile esempio di consumo critico che sostiene la legalità è l’iniziativa promossa a Palermo dai ragazzi di Addio pizzo per aiutare e difendere tutti quei negozianti che hanno dichiarato pubblicamente di non accettare di pagare il pizzo alla mafia.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI