Come scegliere le lettiere ecologiche per gatti

Guida Guida

Le lettiere per gatti possono inquinare l’ambiente se non vengono smaltite nella maniera corretta: cerca di affrontare il problema in maniera ecologica.

Sai che ogni anno vengono prodotte oltre 300 mila tonnellate di lettiere per gatti da smaltire? Quello delle lettiere è un vero e proprio problema ecologico: dato che inquinano molto. Fortunatamente, esistono delle alternative ecologiche per superare il problema.

Una prima interessante alternativa è rappresentata dalle lettiere ecologiche a base di orzo ottenuto dagli scarti dell’alimentazione zootecnica: si possono smaltire con facilità gettandole nel wc oppure usarle come concime per le piante.

In più le lettiere d’orzo proteggono le vie respiratorie del gatto che non si trova dunque costretto a respirare le polveri minerali tipiche delle lettiere tradizionali.

Sono state poi inventate anche lettiere risultanti da agglomerati vegetali e biodegradabili in grado di assorbire i liquidi e i cattivi odori grazie a un principio attivo di origine naturale.

Anche queste lettiere, come quelle a base di orzo, non provocano ai gatti problemi respiratori perché sono prive di polveri che possono essere inalate e possono essere tranquillamente smaltite nel wc oppure usate come fertilizzante nell’orto o in giardino.

Altre lettiere in grado di neutralizzare i cattivi odori sono quelle a base di legno di pino oppure quelle in fibre di legno e di cocco che risultano oltretutto più morbide rispetto le comuni sabbie minerali.

Una valida alternativa alle lettiere tradizionali è inoltre il pellet usato per le stufe: ha una grande capacità agglomerante raccogliendo così i liquidi e dopo l’uso può essere impiegato per il compostaggio domestico.

Esistono poi lettiere in granuli di carta riciclata dall’alto potere assorbente oppure puoi anche fare da te una lettiera per il tuo gatto, completamente naturale, usando dell’argilla espansa sotto cui stendere uno strato di bicarbonato per neutralizzare i cattivi odori.

Per le persone che detestano anche solo l’idea di pulire la lettiera e che possono spendere più di una certa somma, è stata inventata una lettiera robot munita di un sensore che verifica se la lettiera è vuota o piena dei bisogni del tuo micio.

Il fondo si ruota in modo da far passare la sabbia in una griglia e gli escrementi in un cassettino che poi va svuotato, mentre la sabbia viene purificata con un sistema di filtraggio da pipì e pupù.
 

Foto © CALLALLOO CANDCY - Fotolia.com

Per roditori e rettili

Gli scarti del legno ancora vergine, e quindi privo di colle o sostanze chimiche, sono ideali anche come lettiere per le gabbie di rettili e roditori. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI