Come funziona il pet sharing

Guida Guida

Scopri cos’è e come funziona Petsharing, la community per tutti i proprietari di animali domestici per lo scambio di ospitalità e servizi gratuiti.

Devi partire per lavoro o per una vacanza e non sai a chi affidare il tuo amico a quattro zampe? Se non vuoi lasciarlo in qualche costosa pensione per animali correndo il rischio che soffri di solitudine, prova il pet sharing una pratica che consiste nell’offrire gratuitamente ospitalità, presso la propria abitazione, ad animali di proprietà altrui.

Non più dunque strutture anonime e asettiche dove rinchiudere gli animali ma abitazioni private dove i pet possono essere accuditi con rispetto e amore.

In Italia si sta diffondendo sempre di più la community PetSharing attraverso la quale è possibile trovare velocemente la soluzione ideale per il proprio amico a quattro zampe, quando si è in procinto di fare un viaggio o quando ci si deve assentare per lavoro.

Iscriversi a PetSharing è semplicissimo: basta inviare una richiesta di iscrizione compilando l’apposito modulo presente sul sito, caricare le foto della propria casa e dei membri della famiglia, animali compresi ovviamente, oppure attendere l’arrivo del fotografo mandato dalla community, e dopo aver ricevuto il codice d’accesso entrare nella community e conoscere gli altri iscritti.

Anche se il servizio di ospitalità dei pets è gratuito, viene previsto il pagamento di una quota annuale di iscrizione che serve a garantire il corretto funzionamento del portale, a controllare e aggiornare contenuti e profili degli iscritti e fornire vari altri servizi come quello del fotografo che, venendo a casa tua, si accerterà anche che tu sia in possesso dei requisiti idonei per iscriverti alla community e cioè essere principalmente un amante degli animali in grado di proteggerli e ospitarli in modo adeguato.

Una volta individuata la famiglia che fa al caso tuo e del tuo animale dovrai solo pensare a fornire cibo sufficiente per tutto il periodo di permanenza del tuo pet oltre a tutti quegli accessori necessari al mantenimento della sua quotidianità come il suo guinzaglio, la sua cuccia ed eventualmente le sue medicine.

Se poi il tuo animale domestico necessita di cure mediche puoi scegliere anche di affidarlo a membri della community con un profilo più dettagliato come un veterinario, un addestratore cinofilo o un dog-sitter di professione.

In un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo il pet sharing rappresenta sicuramente una soluzione efficace per risparmiare denaro che altrimenti dovresti sborsare per sistemare il tuo cane o gatto in pensione. Inoltre è una pratica utile per contrastare l'abbandono degli animali, soprattutto durante il periodo estivo, promuovendo il rispetto dell'ambiente e della natura.

Foto © javier brosch - Fotolia.com

E se non hai un cane o un gatto?

Puoi usufruire di Petsharing anche se non hai un animale domestico: se non puoi permetterti di tenere un animale domestico, ma hai sempre desiderato averne uno, puoi offrire la tua ospitalità agli animali degli altri

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI