Come riusare il latte scaduto

Guida Guida

Se non hai fatto in tempo a consumare il latte acquistato ed è già scaduto non buttarlo via: puoi usarlo in vari modi senza nessuno spreco.

Il latte scaduto o avanzato, sia che si tratti di latte vaccino che di latte vegetale, non necessariamente deve essere buttato via: per evitare inutili sprechi impara a riutilizzarlo per pulire alcuni oggetti oppure per prenderti cura della pelle di viso e corpo.

Per idratare la pelle del viso puoi ad esempio preparare una maschera frullando il latte avanzato con della frutta fresca: la crema ottenuta va applicata sulla pelle e lasciata in posa per almeno un quarto d’ora prima di levarla con acqua tiepida.

Con il latte scaduto puoi preparare anche un detergente per rimuovere trucco e impurità: stendilo sulla pelle del viso aiutandoti con un batuffolo di cotone.

Unendo invece il latte con del bicarbonato di sodio puoi preparare un ottimo esfoliante per il viso: bastano un paio di cucchiai di bicarbonato a cui va aggiunto il latte, poco alla volta, finché il composto ottenuto non risulta cremoso, solo a questo punto può essere spalmato sul viso con movimenti circolari e poi risciacquato.

Il latte tiepido risulta poi un vero toccasana per le mani secche, che soprattutto d’inverno a causa del freddo tendono a screpolarsi: riscalda appena un poco il latte scaduto e immergici le mani per qualche minuto e vedrai che la pelle diventerà subito morbida.

Il latte è anche un efficace lenitivo contro scottature della pelle e punture d’insetti: mischiando il latte scaduto con un po’ di farina d’avena si ottiene una pasta che va spalmata sull’irritazione in modo da alleviare la sensazione di prurito e bruciore.

Non devi pensare però che il latte scaduto sia utilizzabile solo per la cura del corpo, perché diventa un rimedio fenomenale nella pulizia di oggetti in pelle come scarpe o borse di cuoio.

Passando un panno morbido imbevuto nel latte è possibile idratare, pulire e lucidare qualsiasi oggetto in pelle, purché non scamosciata, nascondendo inoltre eventuali graffi e segni.

Infine puoi tranquillamente utilizzare il latte andato a male per pulire l’argenteria: immergi posate e altri pezzi d’argenteria nel latte dopo avervi aggiunto qualche goccia di limone o di aceto e noterai che le macchie verranno via più facilmente.

Foto © volff - Fotolia.com

Latte anti-macchia

Usa il latte scaduto per eliminare le macchie di inchiostro dai tessuti: immergi per tutta la notte il tessuto macchiato nel latte, in questo modo indebolirai la macchia che verrà via più facilmente con un successivo lavaggio a mano o in lavatrice. 
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI