Come cucinare con il fornello solare portatile

Guida Guida

Ideale per campeggiatori e per tutti coloro che vogliono cucinare risparmiando energia: il fornello solare portatile. Scopri come funziona!

Sei in campeggio e vorresti cucinarti un bel piatto di spaghetti? O semplicemente vorresti risparmiare energia mentre cuoci le tue pietanze?

La soluzione è il fornello solare portatile, un'eco-invenzione utilissima per favorire la cottura ecologica dei cibi.

Il fornello solare portatile consiste in una superficie parabolica ripiegabile in grado di concentrare i raggi solari sul piano cottura, in modo da riscaldare il piatto o la pentola che vi viene posizionato. In pratica è costituito da una serie di specchi parabolici capaci di convogliare la luce in un unico punto, al centro della struttura dove è presente una piastra di appoggio su cui vanno disposte pentole o padelle.

Progettato per cuocere carne, pane e uova e per consentire ogni genere di cottura, dalla griglia alla bollitura, dalla cottura al vapore alla frittura, questo speciale fornello è ideale per cucinare senza inquinare perché l’unico tipo di energia che utilizza è appunto quella del sole.

Se devi solo riscaldare cibi già pronti ti sono sufficienti dai 15 ai 20 minuti mentre per cucinare pietanze con uova, verdura e carne ti ci potranno volere dai 30 ai 60 minuti a seconda del tipo di ricetta che intendi realizzare.

La temperatura che è in grado di raggiungere è intorno ai 120°C altri modelli, più perfezionati, possono invece arrivare anche ai 200°C

Il forno solare è molto leggero perché pesa solo 800 grammi, quando è chiuso occupa davvero poso spazio e una volta aperto si monta facilmente. In più, essendo realizzato in alluminio e polietilene, risulta facile da pulire: basta infatti passare un panno umido.

Ne è stata anche realizzata una versione ancora più piccola, la "Solar schiscetta", un progetto messo a punto da Normalearchitettura e dedicato a chi consuma i pasti fuori casa. La Solar schiscetta consiste in un lunch-box che, esposto al sole, riscalda un sacchetto trasparente contenente il cibo, tramite il solito principio dei pannelli riflettenti.

Insomma la soluzione per prepararsi un pasto caldo senza inquinare e quando si è all’aperto è davvero facile e alla portata di tutti.

Foto © ckellyphoto - Fotolia.com 

Tempo di ebollizione

Con il fornello solare portatile l’acqua arriva a ebollizione dopo soli 9 minuti. 
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI