Come scegliere una struttura turistica ecocompatibile

Guida Guida

Scegli con attenzione la struttura dove soggiornare durante le tue vacanze: deve essere ecocompatibile con l’ambiente ed ecosostenibile.

Dagli agriturismi ai campeggi, dagli eco-hotel agli ostelli: sono solo alcune delle strutture recettive ecocompatibili dove è possibile soggiornare durante le tue vacanze.

Anziché alloggiare a pochi metri dal mare opta per soggiorni in abitazioni dell’entroterra, ad almeno due chilometri dal mare: oltre a spendere molto di meno godrai del vantaggio di essere completamente immerso nella natura.

Il turismo sostenibile ha proprio tra i suoi obiettivi quello di salvaguardare la costa limitando il più possibile l’impatto che un turismo di massa e la conseguente ondata di cementificazione hanno sul litorale.

Oltre a proteggere le spiagge, cercando di preservarle il più possibile allo stato naturale, il turismo sostenibile promuove anche la crescita economica delle popolazioni dell’entroterra attraverso l’affitto di residenze estive o case vacanza e il fiorire di tutta una serie di attività commerciali legate ai servizi per i turisti.

Sempre ecologicamente valida è la scelta di soggiornare in un agriturismo: la quasi totalità degli agriturismi nostrani compie scelte ecosostenibili adottando specifiche misure per ridurre il proprio impatto ambientale come ad esempio usare elettrodomestici di classe A o superiore, riciclando gli scarti di produzione agricola, adottando fosse biologiche di nuova generazione e usando pannelli solari e fotovoltaici per fornire di energia la propria struttura.

Anche decidere di dormire in un campeggio costituisce una buona scelta ecostenibile: Legambiente ha stilato un decalogo che un campeggio dovrebbe seguire per potersi definire una struttura ecologica.
Si tratta dell’osservanza di accorgimenti relativi allo smaltimento dei rifiuti, del consumo idrico ed energetico fino ad arrivare alla valorizzazione del territorio dal un punto di vista enogastronomico, naturalistico e culturale.

Se invece non riesci proprio a fare a meno di tutti i comfort messi a disposizione da un hotel sceglilo almeno eco-friendly: esistono certificazioni internazionali che attestano se una struttura alberghiera è o meno un eco-hotel, la più note sono la certificazione Luxury Eco Certification Standard (Lecs) e il marchio EcoWorldHotel.

Infine non sottovalutare l’idea di soggiornare in un ostello: ne esistono molti davvero confortevoli, puliti e ed ecosostenibili, ben lontani dall’idea-tipo di ostello come luogo sporco, pieno di ragazzi e pericoloso.

Foto © stocksolutions - Fotolia.com 

Dormire in luoghi recuperati

Un'idea originale è quella degli alberghi diffusi, cioè strutture ricettive ricavate dal restauro di vecchie abitazioni in borghi caratteristici e lontane dai classici itinerari del turismo di massa.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI