Arriva il fotovoltaico al diamante

Guida Guida

Lo sapevi che i diamanti sintetici aiutano a trasformare in energia i raggi solari? E’ in questa direzione che si sta concentrando il settore del fotovoltaico.

I diamanti sintetici potrebbero diventare un ottimo aiuto dell’ambiente contribuendo a trasformare in energia i raggi solari attraverso la costruzione di appositi pannelli.

Recentemente infatti è stato sviluppato un prototipo di fotovoltaico al diamante dal Consiglio dall’Istituto di metodologie inorganiche e dei plasmi del Cnr all’interno del progetto europeo E²phest²us.

I diamanti sintetici, ottenuti a partire da idrogeno e metano, rappresentano un semiconduttore molto più efficiente ed economicamente competitivo rispetto a silicio e gallio.

Per questo progetto non vengono impiegati diamanti naturali perché sarebbe troppo costoso e faticoso per cui si preferisce utilizzare solo quelli fabbricati in laboratorio a costi contenuti e dotati di una struttura idonea allo scopo.

Si è scoperto che il diamante se scaldato a 850 gradi centigradi, tramite sistemi ottici capaci di concentrare la radiazione solare in punti molto focalizzati, è in grado di emettere elettroni

Sfruttando questo principio è stato messo a punto un sistema molto più vantaggioso rispetto i comuni pannelli fotovoltaici che consiste nel captare la luce con un assorbitore in materiale ceramico ingegnerizzato sviluppato dall’Istec Cnr di Faenza.

Il calore prodotto viene così trasferito al diamante sintetico che, arrivando a 850 gradi, inizia ad emettere elettroni: questi vengono raccolti da un collettore metallico instaurando una corrente elettrica stazionaria.

In più è prevista la presenza di un liquido di raffreddamento a 95 gradi, ad esempio l’acqua, che rappresenterebbe un ottimo vettore termico una volta impiegato a livello di riscaldamento domestico.

Al momento questo prototipo ha un’efficienza di conversione dei raggi solari in energia del 6%, mentre i pannelli fotovoltaici ora in commercio arrivano al 15% ma entro tre anni è previsto un miglioramento delle prestazioni fino ad arrivare addirittura al 35%.

foto © zstock - Fotolia.com

Fotovoltaico al diamante

Questa nuova tecnologia al diamante è stata presentata da Daniele Maria Trucchi dell'Imip-Cnr al congresso di fisica della Materia organizzato a Milano dal Consorzio Interuniversitario per le Scienze Fisiche della Materia (Cnism).

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI