Obvius 2012, il primo vino ecologico

Guida Guida

Alla recente edizione di Ecomondo è stato presentato il nuovo vino biologico Obvius, privo di solfiti e additivi e prodotto a zero emissioni inquinanti di CO₂.

Un vino fatto di sola uva, privo di solfiti e additivi e prodotto riducendo al massimo le emissioni inquinanti: è questa la scommessa della casa vinicola Salcheto che a Ecomondo 2013 ha appena presentato Obvius 2012.

Il nuovo rosso biologico dell’azienda agricola senese è un vino, nobile e giovane senza solfiti, lieviti selezionati, tannino e nessun altro tipo di aggiunta: solo uva di primissima qualità per riportare sulla tavola l'antico sapore del vino

Obvius 2012 non è solo una nuova etichetta ma riassume in sé anche la filosofia della Salcheto: fare vini sempre più grandi impegnandosi per l'ambiente e per la sostenibilità.

Non a caso l’azienda di Montepulciano è stata appena insignita di titolo di “cantina verde" dell'anno del 2014 dal Gambero Rosso che l’ha voluta premiare per la costante attività di ricerca di nuove frontiere del gusto riducendo al minimo la soglia di CO₂ prodotta.

Dopo aver calcolato che ogni bottiglia di vino produce 1,83 kg di anidride carbonica prima ancora di arrivare in tavola la Salcheto ha iniziato nelle proprie cantine un programma di produzione che è un mix di fonti rinnovabili ed efficienza energetica.

La vinificazione viene realizzata lavorando solo con la CO₂ autoprodotta con il gas che agisce anche come disinfettante: la maturazione di Obvius dura circa 4 mesi e avviene nelle stesse vasche di acciaio sotto pressione, in totale assenza di ossigeno.

Dunque un vino giovane, certo, ma di alta qualità per via delle uve scelte con bucce perfette, per la rapida introduzione nelle vasche di raccolta e per il veloce trasporto in cantina subito dopo il taglio.

Foto © EcoPim-studio - Fotolia.com

Sei mesi di invecchiamento

L’Obvius 2012 degustato a Ecomondo, in un brunch istituzionale alla presenza del Ministro dell'Ambiente, è stato imbottigliato il 14 febbraio di quest'anno ed ha riposato per circa 6 mesi.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI