Prevenzione nel bambino: le cause della stomatite

Guida Guida

La stomatite è una fastidiosa forma di infezione della bocca molto diffusa tra i bambini: ecco da cosa è causata.

La stomatite è un'infezione a carico delle mucose della bocca molto fastidiosa ed anche molto diffusa tra i bambini. Si riconosce dalla comparsa di vescicole dolorose all'interno del cavo orale che possono ricoprire palato, lingua e, a volte, anche le labbra. Esistono diverse forme di stomatite ma quella più acuta ed anche più diffusa tra i piccoli è la stomatite erpetica, causata cioè  dal virus dell'Herpes Simplex di tipo 1.

I sintomi? Oltre alle vescicole nella bocca, la febbre anche molto alta, che può toccare i 39°.

Si tratta di una malattia fastidiosa perché le vescicole causano un intenso dolore, tanto che nella maggior parte dei casi il bambino farà fatica anche a mangiare.

Non solo, la stomatite è una malattia molto contagiosa: si può contrarre per via respiratoria o attraverso le goccioline di saliva infette. Il bambino affetto da stomatite è da considerarsi contagioso da due giorni prima della comparsa delle vescicole fino alla completa guarigione che, solitamente, avviene nel giro di 10 giorni.

Ma quali sono le cause della stomatite e come si può prevenire il contagio?

Come abbiamo detto la stomatite più diffusa è quella causata dal virus Herpes Simplex: una volta contratta può presentarsi più volte nel corso degli anni, anche se con minore intensità.

La malattia inoltre può essere la conseguenza di terapie antibiotiche molto prolungate o di disturbi di tipo sistemico, come il diabete e la celiachia. Non solo, si considerano fattori di rischio anche una scarsa igiene orale oltre che gravi carenze nutrizionali, in modo particolare di Vitamina C, Ferro e acido folico. Non sono da trascurare anche le situazioni di forte ansia e stress che possono abbassare le difese immunitarie del bambino e dunque esporlo a un maggior pericolo.

Per prevenire il contagio è importante rispettare alcune norme igieniche fondamentali. Se in casa c'è un bimbo affetto da stomatite è necessario isolare il più possibile giochi e oggetti di uso comune, tenere degli asciugamani solo per lui e utilizzare posate usa e getta.

Se il piccolo si succhia il dito, inoltre, è bene prestare un'attenzione particolare, onde evitare la diffusione dell'infezione in altre parti del corpo, come collo e torace.

Infine, è bene rivolgersi sempre al proprio pediatra così che possa individuare l'origine della stomatite e prescrivere una cura mirata, anche in base all'età del bambino.

Foto © Victoria М - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI