Come partorire in modo anonimo

Guida Guida

Non sempre partorire un bambino è una festa. Per tante donne in difficoltà esiste però la possibilità di partorire in modo anonimo, ecco come si fa.  

Partorire in modo anonimo è una possibilità concreta per tutte quelle donne in difficoltà che hanno bisogno di tenere nascosta la loro gravidanza o la nascita del loro bambino.

Sono molti i casi ancora nel nostro Paese, in cui i piccoli nati vengono abbandonati subito dopo il parto a causa delle difficoltà oggettive della mamma.

  • Spesso ci sono problemi di povertà, ma anche ragioni di tipo sociale e psicologico a spingere queste donne ad abbandonare il proprio bambino e purtroppo le cronache ci raccontano che spesso si arriva a commettere atti gravissimi contro la vita del bambino.

Ma forse molte donne non sanno che negli ospedali italiani si può partorire in modo anonimo, chiedere aiuto per essere assistite e aiutate e per affidare il proprio bambino a chi possa occuparsene.

  • Esistono anche molte associazioni che si occupano di assistenza alle donne in difficoltà e di accudire e accogliere i bambini nati in questi particolari contesti.

L' Associazione Salvamamme, molto attiva a sostegno delle mamme in difficoltà nella città di Roma, sia durante la gravidanza che dopo la nascita del bambino, segue con particolare attenzione questi casi in collaborazione con il reparto di neonatologia dell'Ospedale Umberto I.

Esistono dei numeri di telefono a cui ci si può rivolgere per chiedere aiuto e per sapere come partorire in modo anonimo. Sono i seguenti:

  • Numero verde 800283110
  • Cellulare 335-3217775 a cui si può anche inviare soltanto un sms per essere richiamate

Anche nelle difficoltà che sembrano insuperabili, una via d'uscita e una soluzione c'è sempre e mantenere l'anonimato serve a tutelare le donne ma soprattutto i loro bambini, assicurandogli un futuro.

  • L'appello delle Associazioni va alle donne, perchè abbiano fiducia di farsi aiutare e alla collettività, perchè sia generosa nel dare accoglienza e sostegno a chi è meno fortunato.

Foto © Andrey Kiselev - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI