Come tutelare il feto dalle infezioni genitali

Guida Guida

Uno studio scientifico sottolinea i rischi per la gravidanza causati dalle infezioni genitali. È possibile tutelare il feto da queste infezioni? Scopriamolo insieme.

Le infezioni genitali possono essere rischiose per la gravidanza? Secondo la scienza pare proprio di sì. Uno studio pubblicato sulla rivista Sexually Transmitted Infections realizzato dai ricercatori della University of New South Wales, in Australia, su un campione di oltre 350 mila donne che avevano partorito tra il 1999 e il 2008, ha potuto evidenziare che alcune infezioni genitali come la clamidia e la gonorrea, possono influenzare negativamente la gravidanza.

Le infezioni genitali sessualmente trasmissibili possono influenzare la gravidanza anche se contratte precedentemente.

In particolare lo studio ha voluto indagare quali conseguenze possono insorgere nel caso che una donna abbia contratto un'infezione genitale (sessualmente trasmissibile) prima o durante la gravidanza.

Le malattie sessualmente trasmissibili sono un pericolo per il feto?

La ricerca ha così mostrato come queste infezioni possano indurre parto prematuro, riduzione di peso del bambino e in alcuni casi conseguenze anche molto gravi come la morte del bambino.
 
Lo studio ha messo inoltre in luce che le donne affette da clamidia, ad esempio, hanno il 17% di probabilità in più di avere un parto prematuro e il 40% in più di partorire un bambino morto.
 
esami-in gravidanza
 
Alle complicanze della gravidanza e del parto contribuiscono anche altri fattori come l’età, il disagio sociale, il fumo e altri disturbi di salute presenti nelle donne oggetto dello studio.
 
I ricercatori sottolineano che i loro risultati non permettono di stabilire un rapporto di causa-effetto ma che certamente la presenza di queste infezioni può essere un evidente marker predittivo di rischio di complicazioni per le donne in gravidanza.

Come rilevare le infezioni genitali in gravidanza?

Per questo motivo gli autori dello studio consigliano di effettuare opportuni test prima della gravidanza e anche durante, in modo di poter rilevare eventuali infezioni genitali e prepararsi a gestire eventuali complicazioni, con l'aiuto specialistico di medici, ginecologi e ostetriche.
 
Occorre sottolineare infatti che spesso alcune infezioni genitali non hanno sintomi evidenti.
 
Per approfondire leggi anche: Come gestire la gravidanza in sicurezza
 

photo credit: © lisalucia - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI