Il galateo dei bambini in spiaggia

Guida Guida

E' tempo di mare e di spiaggia coi bambini, portiamo tutto il necessario ma non dimentichiamo il galateo dei bambini in spiaggia: regole e consigli per un'estate educata.

Il galateo dei bambini in spiaggia ha poche ma fondamentali regole che hanno il duplice vantaggio di permettere a noi genitori di stare più rilassati e di approfittare delle vacanze per veicolare sane abitudini di educazione.

Prima regola del galateo dei bambini in spiaggia: non disturbare il riposo del vicino.

  • All'aperto e in spiaggia in particolare i suoni e i rumori vengono amplificati per una serie di ragioni tecniche. Per questo motivo occorre ricordarsi di mantenere un tono di voce un po' più basso del normale. Aiutiamo i bambini a imparare l'arte del non gridare dando il buon esempio.

Aiutiamo i bambini tutto l'anno ad imparare che gridando e piangendo non si ottengono migliori risultati. Diamo loro attenzione e ascolto senza costringerli a gridare per farsi notare.

Fanno parte della prima regola una serie di attenzioni:

  • Abbassiamo o togliamo la suoneria del telefonino
  • Abbassiamo la voce per chiaccherare al telefono
  • Utilizziamo le cuffiette se vogliamo ascoltare musica
  • Ci alziamo dal lettino o dal telo per andare a chiamare il nostro bambino da vicino, evitando di gridare da lontano e manteniamo un tono di voce normale
  • Si al gioco ma senza recare molestia alle altre persone che sono in spiaggia

Il galateo dei bambini in spiaggia: poche regole che valgono tutta la vita

Seconda regola: la sabbia non si tira e neanche si fa volare

  • E' bello giocare con la sabbia, ma tirarla agli altri bambini o agli adulti, farla volare da giocattoli e teli da mare no. Occorre fare attenzione anche quando si corre sull'arenile senza curarsi di chi è sdraiato a terra.

Terza regola: in spiaggia non si sporca

  • La spiaggia è un bene di tutti che ci piace trovare pulito e faremo il nostro meglio per mantenerlo pulito: da carta, avanzi di cibo, lattine, bottigliette, cicche e quant'altro

Quarta regola: in acqua non si fanno scherzi pericolosi

  • Anche in pochi centimetri d'acqua un bambino può affogare o farsi molto male. Vietate le spinte e ogni altro scherzo pericoloso

Quinta regola: Le indicazioni di mamma, papà, nonni, zie, baby sitter si rispettano

  • Aiutiamo i bambini a mantenere un binario anche in vacanza.

Sesta regola: L'acqua del mare non lava

  • Prima e dopo mangiato ci si lavano le manine come a casa. I bisogni si fanno al bagno e non in mare

Ultima regola che vale per garantirci una vacanza serena, seguite sempre le indicazioni di sicurezza che trovate qui e agevolate le ore di riposo dei bambini, al pomeriggio e alla sera.

photo credit:© yanlev - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI