Come insegnare il rapporto con i soldi

Guida Guida

Insegnare ai bambini ad avere un buon rapporto con i soldi è un percorso che deve iniziare fin da piccoli. 

Insegnare ai bambini il rapporto con i soldi non è cosa tanto scontata perchè per i bambini i soldi sono un'entità astratta e hanno bisogno di essere accompagnati alla scoperta del valore dei soldi, dell'uso che se ne può fare, dei modi di spenderli, degli aspetti sociali del denaro.

  • E' un percorso che coinvolge tutta la famiglia, nel quale camminare insieme ricordandoci di dare il buon esempio

Se noi genitori abbiamo un rapporto sano ed equilibrato con il denaro, sarà più facile trasmetterlo ai nostri figli

Per tutti noi, indipendentemente se abbiamo grandi disponibilità economiche o meno, il denaro è una merce di scambio che riassume tanti valori diversi:

  • Il valore che esprime il frutto del nostro lavoro quotidiano
  • Il valore di scambio con il costo di beni e servizi
  • Il valore sociale che produce, perchè i nostri soldi, attraverso le tasse, le imposte o le donazioni, contribuiscono ai servizi per tutti e anche ad aiutare chi ha bisogno

Possiamo spiegare con parole semplici ai bambini questi concetti e aggiungere che con i soldi possiamo ottenere qualcosa che ci serve, ma che i soldi non sono infiniti, ne abbiamo a disposizione solo una quantità stabilita.

Esistono poi bisogni primari, necessità, desideri e la distribuzione dei nostri soldi dovrebbe rispettare questa scala.

  1. Bisogni primari, cioè mangiare, vestirsi, lavarsi, andare a scuola, avere una casa, etc...
  2. Necessità, cioè spostamenti, trasporti, manutenzioni, cure, svago, cultura, etc...
  3. Desideri, cioè tutto quello che va oltre i bisogni

Tenendo come riferimento questa scala di priorità, possiamo rendere più facili e immediati questi concetti andando a fare la spesa insieme ai bambini

  • Prima di uscire di casa contiamo insieme a loro i soldi che abbiamo a disposizione, leggiamo insieme la lista della spesa e quando siamo al supermercato leggiamo insieme a loro i prezzi e li segniamo sul foglio della spesa
  • Quando arriviamo alla cassa facciamoci aiutare dai bambini a contare i soldi e pagare
  • Una volta finita la spesa ricontrolliamo se sono avanzati dei soldi per qualche desiderio

Ripetendo diverse volte questo esercizio giocoso potremo poi proporre ai bambini di immaginare delle scelte diverse di acquisto. Ad esempio rinunciare a un dolce per acquistare un gioco.

  • Per i bambini sarà molto facile associare così i diversi aspetti di soldi e valore, per poi progredire ulteriormente e comprendere che il prezzo delle cose non corrisponde per forza al valore, perchè nel valore ad esempio è compreso anche tutto il lavoro che abbiamo dovuto svolgere per ottenere una certa somma

A questo punto i bambini potranno comprendere che i soldi sono il risultato di un impegno e che la scelta di come impiegarlo è fondamentale per poter soddisfare bisogni primari, necessità e desideri.

Un'altra esperienza che possiamo fare coi bambini perciò è farli partecipare al bilancio familiare, alle piccole scelte quotidiane che riguardano tutti i componenti della famiglia e alle forme di risparmio che consentono di poter provvedere ad eventuali necessità impreviste o a soddisfare qualche desiderio.

  • Possiamo acquistare un salvadanaio comune o uno per ciascun componente e stabilire di volta in volta la destinazione dei risparmi. E' un'ottima attività pratica per i bambini. Nel tempo potremo spiegare il concetto di tasse e imposte, che sono il contributo personale di ciascuno di noi al bene comune della società

Nel ricordarci sempre di dare il buon esempio ai nostri bambini, ricordiamoci del valore della solidarietà e prendiamo l'abitudine di destinare qualcosa anche per chi ha più bisogno. La ricchezza condivisa aumenta il benessere di tutti.

Foto © katyspichal - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI