Qual è la differenza tra bambini indaco, cristallo e arcobaleno?

Domande Domande & Risposte

Qual è la differenza tra bambini indaco, cristallo e arcobaleno?

Bambini speciali, dotati di caratteristiche e virtù paranormali: sono i bimbi che secondo diverse teorie parapsicologiche vengono definiti Indaco, Cristallo e Arcobaleno.

Ma quali sono le differenze?

La teoria dei bambini Indaco è stata la prima ad essere formulata: negli anni Ottanta fu infatti la psicologa Nancy Ann Tappe a coniare il termine riferendosi all'esistenza di bambini con un'aura di un colore mai visto prima, Indaco appunto. Secondo il suo pensiero si sarebbe tratto di bambini dotati di poteri speciali e venuti al mondo per migliorare la specie umana.

A questa teoria è seguita negli anni Duemila quella dei bambini Cristallo, la cui nascita avrebbe il fine di portare l'umanità a un livello successivo di evoluzione. In questo caso, si tratterebbe di bambini dall'enorme forza interiore oltre che estremamente saggi. Non solo, un'altra loro caratteristica sarebbe la telepatia, legata spesso a ritardi nello sviluppo del linguaggio.

Più di recente si è parlato invece di bambini Arcobaleno che, secondo la studiosa Doreen Vitue, rappresenterebbero persino l'incarnazione della divinità, una sorta di "piccoli Buddha", molto saggi ma allo stesso tempo meno sensibili di quelli Indaco e Cristallo.

© ZoneCreative - Fotolia.com

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI