Come correggere i disturbi del linguaggio

Guida Guida

Dal semplice difetto di pronuncia, alla balbuzie, sono molti i disturbi del linguaggio che possono manifestare i bambini.

I disturbi del linguaggio nei bambini, soprattutto nei primissimi anni, possono essere svariati, di diversa natura e con differenti sviluppi.

  • Alcuni bambini per una serie di motivi possono trovare maggiore difficoltà a pronunciare alcuni suoni o alcune parole
  • Altri ereditano difetti di pronuncia tipici come la "r" dolce, la "s" e la "z" sporche 
  • Altri balbettano
  • Altri ancora trovano difficoltà nell'articolare suoni gutturali e gruppi come "gn", "gl" e così via

Tutti questi disturbi vengono definiti dislalie, a loro volta distinte a seconda della causa. Si parla perciò di dislalie organiche, funzionali e audiogenee rispettivamente

  • dislalie organiche se causate dalla conformazione della bocca, del palato o da un altro tipo di malformazione che interessa la bocca, il naso, la lingua, l'arcata dentale, le corde vocali
  • dislalie funzionali, quando il disturbo è causato da un'errata articolazione e non da un problema congenito
  • dislalie audiogenee, quando sono causate da una ridotta funzionalità uditiva, che impedisce al bambino di sentire correttamente i suoni.  Questo tipo di dislalie sono in qualche modo un campanello di allarme per accorgersi che qualcosa non va all'udito

Il linguaggio e l'emissione della nostra voce, si basano sull'ascolto e sulla memorizzazione dei suoni che ascoltiamo. Se non sentiamo non possiamo ripetere in modo corretto. Ma se sentiamo un suono emesso in modo distorto, impareremo a riprodurlo nello stesso modo, inconsapevolmente.

A questo proposito è facile ascoltare bambini che parlano con voce rauca o stridula o bambini che pronunciano la "r moscia" solo per il fatto che hanno appreso quei suoni dalla mamma (e in generale nel contesto familiare).

Oppure ci sono bambini che a causa dell'utilizzo prolungato del ciuccio, si sono abituati ad appoggiare la lingua sul palato o sui denti in modo scorretto, ottenendo lo stesso suono che fa ognuno di noi, quando parla con un oggetto in bocca.

  • Tutti questi bambini non hanno alcun problema fisiologico nè di altro genere. Hanno memorizzato e interiorizzato quel suono "scorretto" come corrispondente alla loro voce. La riconoscono e si abituano ad articolare in un modo piuttosto che in un altro

A chi rivolgersi:

Lo specialista a cui rivolgersi nei casi di disturbo del linguaggio, della voce e della parola è il logopedista (dal greco educatore del linguaggio). In Italia abbiamo molti ottimi professionisti che si dedicano alle dislalie infantili.

  • Attraverso dei semplici esercizi e il gioco, il logopedista è in grado di valutare il singolo caso e rieducare i bambini alla corretta pronuncia di suoni e parole, tutelando tutto l'apparato fonatorio del bambino

La balbuzie invece, è un disturbo che coinvolge anche aspetti psicologici perchè può essere il sintomo di un disagio del bambino. Un disagio emotivo che deriva dal contesto familiare o da un evento traumatico.

  • La balbuzie si manifesta come una specie di inciampo delle parole. Il bambino si impunta nel pronunciare alcune parole e il linguaggio diventa una specie di corsa a ostacoli. Oppure ripete più volte la stessa parola non riuscendo a controllare l'emissione, con lunghe pause tra l'una e l'altra. Spesso il disturbo altera anche la respirazione

Per i bambini è molto invalidante, soprattutto di fronte agli altri bambini e successivamente a scuola. Parlare si trasforma in una montagna da scalare e un continuo imbarazzo che può generare a sua volta altre ripercussioni nella serenità del bambino.

Per  trovare la soluzione, nel caso di balbuzie, è bene rivolgersi a un team di specialisti che comprenda uno psicologo infantile e il logopedista.

Quando intervenire?

E' bene rivolgersi al logopedista se il bambino intorno ai 4 anni ha ancora difficoltà di espressione e di pronuncia. Prima se il pediatra dovesse rilevare dei problemi all'udito.

  • Per approfondire e trovare un logopedista nella vostra città potete consultare il sito della federazione logopedisti italiani a questo indirizzo: www.fli.it

photo credit: gfpeck via photopin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI