Come allattare in sicurezza

Guida Guida

Allattare il proprio bambino è la principale cura di una mamma, però ci sono casi in cui bisogna evitare di farlo, per garantire la salute del nostro piccolo. Ecco quali.

L'allattamento al seno è il modo migliore per alimentare il nostro bambino e farlo crescere sano e forte.

Ma ci sono una serie di casi e situazioni, in cui l'allattamento al seno è assolutamente sconsigliato, perchè può compromettere la salute del bambino.

Come sappiamo infatti, attraverso il latte materno passano non soltanto i nutrienti, ma anche il residuo di eventuali farmaci, sostanze tossiche e malattie.

Nonostante l'allattamento al seno sia sempre raccomandato, ecco un elenco di casi in cui invece è assolutamente sconsigliato.

Se la mamma assume farmaci a base o che contengono:

  • amiodarone
  • indometacina
  • ergotamina
  • litio
  • anti-epilettici
  • anfetamine
  • anoressizzanti
  • bromocriptina
  • metimazolo
  • difenidramina
  • ciproeptamina
  • ormoni (di vario tipo)

Se la mamma assume sostanze stupefacenti tra cui ( ma non solo):

  • eroina
  • morfina
  • cocaina
  • oppiacei

Se la mamma è affetta da una delle seguenti patologie:

  • AIDS (anche nel caso in cui è stato riscontrato di essere sieropositiva)
  • Epatite B in corso
  • psicosi puerperale
  • herpes simplex
  • cancro

Se la mamma appartiene a una di queste categorie:

  • fumatrice accanita (30 sigarette al giorno)
  • tossicodipendente
  • alcolista
  • in condizione di seria debilitazione fisica e psichica

photo credit: Mothering Touch via photopin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI