Come guidare in città rispettando i ciclisti

Guida Guida

Alcune dritte per patiti della quattro ruote e per maniaci delle biciclette per far sì che lo spazio stradale possa essere condiviso pacificamente

Una delle sfide che le moderne amministrazioni delle città si stanno preparando ad affrontare concerne la conciliazione tra due diverse modalità di trasporto urbano.

Da una parte ci sono i ciclisti, che giustamente pretendono piste ciclabili e strade più sicure; dall'altra gli automobilisti che non vogliono che la propria libertà di movimento sia limitata (anche da provvedimenti quali l'Ecopass).

Per far sì che la convivenza tra gli ecologisti a due ruote e gli habitué dell' auto sia possibile, ecco una serie di consigli utili per entrambi

In auto:

  • Evita di tramortire le biciclette osservando la strada dallo specchietto retrovisore, prima di spalancare la portiera
  • Quando arrivi a un semaforo o una stop lascia un buon metro di spazio a destra per il passaggio dei ciclisti; sulle strisce ricordati la precedenza alle bici e ai pedoni
  • La stessa distanza (ma anche un metro e mezzo) andrebbe rispettata dalle autovetture nel caso di sorpasso, sopratutto nel caso la strada sia stretta; metti poi la freccia per segnalare la presenza di un ciclista a chi segue
  • Non abusare del clacson: è un gesto da maleducati che produce un suono fastidioso e può indurre allo sbandamento

In bici:

  • Evita di fare manovre brusche, improvvise e poco convenzionali sulla bici: le tue intenzioni potrebbero non essere comprese dagli automobilisti
  • Fai sempre attenzione alle manovre degli altri mezzi, in teoria più pericolosi del tuo, e assicurati che ti abbiano notato (vesti con abiti chiari, e indossa una casacca riflettente di sera o di notte)
  • Il marciapiede dev'essere l'ultima risorsa disponibile: anche i pedoni meritano rispetto e devono avere la possibilità di circolare senza doversi guardare costantemente le spalle
  • Lascia sempre libere le braccia per stringere saldamente il manubrio, usa il campanello solo quando è utile, nel caso di incolonnamento procedi sempre in fila indiana
La fretta è una cattiva co-pilota

Nel caso di una manovra azzardata è sempre meglio prendersi il tempo giusto per evitare di provocare o subire incidenti

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI