A Milano torna "Wildlife Photographer of the Year"

Guida Guida

A Milano, fino al 23 dicembre 2015, si potrà visitare il "Wildlife Photographer Of The Year", il concorso di fotografia naturalistica più famoso al mondo. 

Giunto quest'anno alla sua 50° edizione il Wildlife Photographer Of The Year è considerato il concorso di fotografia naturalistica più prestigioso del mondo e grazie all'Associazione Culturale Radicediunopercento lo si potrà visitare a Milano.

La mostra sarà ospitata, dal 9 ottobre fino al 23 dicembre 2015, presso la Fondazione Luciana Matalon, a due passi da EXPO Gate e dal Castello Sforzesco, in Foro Buonaparte 67

Si tratta di un'edizione davvero speciale per celebrare i cinquant’anni di questo concorso di fotografia naturalistica, nato nel 1965 e indetto dal Natural History Museum di Londra con il Bbc Wildlife Magazine.

Patrocinata dal Comune di Milano, da EXPO Milano 2015 e EXPO in Città, l’esposizione mostra le immagini premiate nelle 21 categorie in gara, a partire dal riconoscimento più ambito, il Wildlife Photographer of the Year, assegnato a The last great picture di Michael Nichols.

Presente anche Stinger in the sun di Carlos Perez Naval, la foto vincitrice del premio Young Wildlife Photographer of the Year per la sezione junior, divisa in tre categorie fino a 17 anni.

Oltre ai questi due importanti riconoscimenti il percorso espositivo illustra tutte le categorie in gara raggruppate in sezioni:

  • Diversità sulla Terra con le categorie Mammiferi, Uccelli, Anfibi e Rettili, Invertebrati, Piante e Funghi, Specie Acquatiche
  • Creatività e Tecnica con le categorie Natural Design, Bianco e Nero
  • Premio speciale TimeLapse
  • Documentario con le categorie Il Mondo nelle nostre mani e Premio speciale Fotogiornalista di natura dell’anno
  • Portfolio con le categorie Premio speciale talento emergente e Premio speciale Portfolio Ambienti terrestri
  • Primi scatti con le categorie dedicate ai giovani fotografi

Al concorso hanno partecipato fotografi professionisti e amatoriali provenienti da 96 Paesi fornendo 42.000 scatti che sono stati analizzati da una giuria internazionale di esperti, in base alla creatività, al valore artistico e alla complessità tecnica.

Foto @ royalbcmuseum.bc.ca

Workshop fotografici

Durante il periodo della mostra, Radicediunopercento organizza anche workshop, teorici e pratici, tenuti dai celebri fotografi Marco Urso e Marco Colombo.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI