Come chiedere il rimborso per un volo in ritardo

Guida Guida

Il tuo volo ha accumulato un ritardo superiore a 3 ore? Non arrabbiarti ma attivati per chiedere il rimborso: ecco come devi fare per ottenerlo. 

Se il tuo volo ha accumulato più di 3 ore di ritardo hai diritto a richiedere un rimborso. Secondo la normativa UE 261/2004 a tutela dei diritti del passeggero se il volo prenotato ha un ritardo superiore alle 3 ore, si ha diritto a ottenere un risarcimento proporzionale ai km della tratta che avreste dovuto percorrere.

Dunque, salvo casi eccezionali non riconducibili alla diretta responsabilità della compagnia, come in caso di maltempo o di chiusura aeroporti per sciopero, si può ottenere un rimborso che ammonta a 250 euro se si viaggia all’interno della UE per una tratta che arriva fino a 1500 km o che ammonta a 400 euro se la tratta supera i 1500 km.

Nel caso invece si viaggi dalla UE a un Paese non UE si può ricevere un rimborso di 250 euro per una tratta fino a 1500 km, 400 euro per una tratta compresa tra i 1500 e i 3500 km e di 600 euro se la tratta supera i 3500 km.

La normativa UE 261/2004 inoltre contiene informazioni riguardo alla cancellazione dei voli, allo smarrimento dei bagagli, all’overbooking e ai casi in cui spetta solo il 50% del rimborso.

Non è possibile chiedere il rimborso se il ritardo del volo è dovuto a cause di forza maggiore come una tempesta di neve, un tifone o se c’è uno sciopero nell’aeroporto di partenza o di destinazione.

Non si può ottenere risarcimento neppure se la compagnia ha avvisato i passeggeri della cancellazione del volo 2 settimane prima di partire offrendo una tratta alternativa che non è stata scelta.

Per chiedere il bisogna compilare un modulo di reclamo per i diritti dei passeggeri del trasporto aereo e inviarlo alla compagnia aerea, conservando una copia. Se la compagnia aerea non risponde o rifiuta la richiesta di rimborso si può inviare il medesimo modulo all’autorità competente del Paese da cui era prevista la partenza del volo in ritardo (nel caso dell’Italia è ENAC).

In alternativa ci si può rivolgere ad Airhelp, una piattaforma che gestisce dietro pagamento la pratica per il rimborso per il volo in ritardo.

Foto © Leo Lintang - Fotolia.com 

Spese da rimborsare

Nel caso di un volo con ritardo rimborsabile è bene documentare qualsiasi acquisto conservando ricevute, email e messaggi che potrebbero essere determinanti nel caso di controversie.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI