In arrivo i voli low cost per gli Usa a soli 69 euro

Notizia Notizia

La Norwegian Air annuncia i primi collegamenti low cost per gli Stati uniti: i voli Europa-Usa a 69 euro sono ormai una realtà. 

In arrivo i voli low cost per gli Usa a soli 69 euro

Sogni di viaggiare verso gli Stati Uniti ma finora hai dovuto rinunciare per il costo eccessivo dei biglietti aerei? Da oggi volare verso l’America sarà più accessibile grazie ai voli low cost della Norwegian Air International.

I nuovi collegamenti saranno attivi a partire da giugno, quando la Norwegian Air Shuttle, compagnia aerea low cost norvegese, inizierà a collegare l’Europa a Rhode Island, Connecticut e Hudson Valley, nello Stato di New York.

Per la precisione la compagnia aerea norvegese ha lanciato dieci nuove rotte low cost di lungo raggio da Edimburgo, Dublino, Belfast, Cork e Shannon a piccoli aeroporti americani come Newburgh e Providence, a meno di 100 chilometri rispettivamente da New York e Boston.

La Norwegian Air è la prima compagnia aerea a proporre i voli Europa-Stati Uniti a meno di 100 euro: per l’esattezza la tariffa promozionale per la sola andata sarà di 69 euro.

Questa tariffa ultraconveniente comprende un volo di solo andata, in partenza da Edimburgo o da Dublino e arrivo a Boston o New York. Proprio come fanno compagnie aeree low cost come Ryanair o Easy Jet l’atterraggio è previsto in aeroporti secondari, come lo Stewart International Airport, che si trova a circa 90 minuti da New York City.

Dal prezzo del biglietto sono esclusi il bagaglio in stiva, il pasto a bordo e la scelta del posto cioè tutti quei servizi di base che di solito si trovano su un normale volo intercontinentale.

Il volo che segnerà una svolta, aprendo la strada ai voli intercontinentali low cost, è quello che partirà da Edimburgo il 17 giugno alle 17:40: il Boeing 737 con 189 postiatterrerà a Hartford, nel Connecticut, a metà strada tra Boston e New York.

Ovviamente i primi biglietti aerei a partire da 69 euro sono andati subito a ruba, ma anche ora si può organizzare un soggiorno negli Stati Uniti spendendo poco.

Abbattendo i costi fissi del volo ed escludendo i servizi di base, si può così atterrare negli Stati Uniti: purtroppo però il costo del volo di ritorno ha un prezzo leggermente più alto perché può arrivare quasi a 140 euro, ma comunque si tratta di tariffe molto più basse rispetto ai normali voli intercontinentali effettuati dalle compagnie statunitensi.

All’annuncio della Norwegian Air altri concorrenti si sono detti pronti ad avanzare proposte analoghe in grado di stravolgere il mercato mondiale dei voli, ad esempio British Airways, sempre per giugno, ha annunciato una tariffa low cost in partenza da Barcellona, mentre Air France – KLM e Lufthansa stanno già pensando a tariffe low cost per i voli a lungo raggio effettuati dalla società controllata Eurowings.

L’operazione dei voli intercontinentali low cost, innescata dalla Norwegian Air, è destinata a confermare la crescita del fatturato della compagnia aerea norvegese, che negli ultimi quattro anni è addirittura raddoppiato.

foto Forelsket
 

>>>LEGGI ANCHE: Come affrontare un lungo viaggio in aereo

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI