Il Castello di Malcesine

Guida Guida

La rocca scaligera sul lago di Garda

Alle pendici del monte Baldo, costruito su uno sperone roccioso nel nucleo più antico della città, si trova il Castello Scaligero di Malcesine, rocca fiabesca del XIII secolo cinta da bellissime mura merlate e al cui interno svetta la torre pentagonale. Il maniero medievale sorge a picco sul lungolago e si specchia nelle acque del lago di Garda, sullo sfondo del verde del monte e l’azzurro delle acque.

Così come molte altre rocche presenti sul lago di Garda e nel territorio veneto, il castello viene chiamato scaligero per via degli Scala o Scaligeri, importante famiglia che regnò sulla città e sul territorio di Verona per circa centoventi anni.

Il castello è famoso anche in ambito letterario: appare, infatti, nel libro ‘Viaggio in Italia’ di Goethe; secondo la tradizione, l’illustre poeta venne arrestato perché, affascinato dal castello non riuscì a trattenersi dal disegnare sul proprio taccuino le mura della rocca, venendo così scambiato per una spia. Per celebrare il poeta, all’interno del maniero è ospitato un museo dedicato allo scrittore tedesco, dove si trovano anche il Museo della Pesca, il teatro all’aperto e molte altre sale espositive.

La costruzione originale del castello è più antica del XIII secolo: è provato che prima degli Scaligeri esistesse un nucleo risalente all’Alto Medioevo, utilizzato per difendere la popolazione dalle scorrerie degli Ungari, sul quale venne poi costruito il castello longobardo. Questo primo maniero fu però distrutto nel 590 dai Franchi: si racconta che la distruzione avvenne per mano del re Childeberto II dei Merovingi, mandato a vendicare l’affronto apportatogli da Autari nello sposare Teodolinda, la principessa dei Bavari precedentemente a lui promessa. All’inizio del IX secolo i ruderi diedero vita a un’altra fortezza, che ospitò diverse volte re Pipino, figlio di Carlo Magno. L’aspetto attuale del maniero in stilo gotico, con le sue mura merlate, è dovuto ad Alberto della Scala, figura che ne ha segnato la denominazione attuale.

Entrati nel cortile dal castello, sulla sinistra vediamo la Casermetta, che oggi è sede del Museo di Storia Naturale del Lago di Garda e del Monte Baldo. Il museo, suddiviso in 9 sale tematiche, offre al visitatore un viaggio multimediale alla scoperta del territorio naturale della zona: una sala simula l’ambiente subacqueo del fondo del lago, una è dedicata alla cronologia geologica circa l’origine dell’ambiente naturale, mentre le altre approfondiscono la stratigrafia, il canneto, il paesaggio e la vegetazione, il ‘ristorante’, la storia, l’alta montagna e la fruizione del territorio.

Si affaccia sulla destra del cortile la scala a gradoni di pietra che conduce all’antica Polveriera costruita dagli Austriaci. Nel giardino, proprio sotto le mura, si conserva ancora oggi l’antico pozzo del maniero. Sempre dal cortile è possibile accedere ai locali sottostanti, forse le ‘segrete’ del castello, e salire fin sopra il Mastio, la torre che sovrasta le mura. Sulla cima della torre troviamo una campana del XIV secolo, ancora oggi funzionante. Dalle alte mura della rocca si gode un bellissimo panorama del lago e del centro abitato.

La bellezza del castello di Malcesine veniva omaggiata anche in un importante quadro di Gustav Klimt, appunto Malcesine sul lago di Garda, andato purtroppo distrutto nell’incendio del castello viennese dove era conservato.

Sempre a Malcesine è possibile visitare il Palazzo dei Capitani, altro importante edificio fatto costruire dalla famiglia degli Scaligeri tra il XIII e il XIV secolo. Venne comprato nel Seicento da Verona che lo trasformò nella residenza del Capitano del Lago. Oggi, dichiarato monumento nazionale italiano, il palazzo in stile gotico-veneziano con i suoi giardini fioriti è sede della biblioteca cittadina.

Conclude la visita della città veneta una passeggiata sul lungolago, per ammirare le coste e le cittadine che si affacciano sulle acque del Garda, dove un tempo gli Scaligeri esercitavano il proprio potere.

www.comunemalcesine.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI