Lungo i filari del Franciacorta

Guida Guida

La strada del famoso vino spumante lombardo

Il territorio che da Brescia arriva fino al lago d’Iseo è la cornice della strada del Vino della Franciacorta, un itinerario collinare fra abbazie e cantine prestigiose, luoghi di produzione di vini di altissima qualità, tra cui primeggia il Franciacorta. La strada si snoda nel cuore della Lombardia per circa 80 chilometri e tocca 19 comuni.

Il suo nome deriva da ‘franca cohors’, termine che nel Medioevo indicava piccole comunità di monaci benedettini che ottenevano, in cambio della bonifica di alcune terre e dell’insegnamento della coltivazione alle genti del territorio, l’esenzione dalle tasse. La storia della coltivazione in queste zone comincia così, il racconto però è lungo, bisogna arrivare fino al 1960 per avere la prima bottiglia di Franciacorta. La sua peculiarità è la produzione con il metodo della rifermentazione in bottiglie.

Dal colore giallo paglierino con riflessi verde-dorati, ha un perlage fine e persistente, un gusto elegante arricchito da una forte aromaticità accompagnato da un profumo fruttato e speziato. Viene prodotto con uve Chardonnay, Pinot nero e Pinot bianco.

Il Franciacorta è un vino adatto a tutto il pasto, si abbina bene a un’ampia varietà di prodotti; il vino va d’accordo con le due anime gastronomiche della regione: da un lato una cucina tipica dell’entroterra contadino con piatti a base di carne, e dell’altro una cucina legata al pesce di lago.

Il vino viene sottoposto a un periodo di fermentazione di 25 mesi dalla vendemmia, di cui 18 appunto di fermentazione in bottiglia per l’affinamento sui lieviti. Le tipologie riconosciute dal disciplinare DOCG sono Non Dosato, Extra Brut, Brut, Extra Dry, Dry e Demisec; a seconda dell’uvaggio e dei metodi di produzione sono ammesse le varianti Satèn, esclusivamente con Chardonnay e Pinot Bianco, Rosè, con un’aggiunta al 15% di Pinot nero, Millesimato, con il vino dell’annata di riferimento e affinato per 30 mesi, e Riserva, con un affinamento di almeno 70 mesi.

Il vero e proprio paese di nascita dello spumante di Franciacorta è Borgonato; da visitare è sicuramente l’azienda agricola dei fratelli Berlucchi, in edifici del Duecento con una cantina decorata con affreschi cinquecenteschi sul tema del vino. A palazzo Lana è ospitata l’immensa cantina di Guido Berlucchi, colui che nel 1960 segnò l’inizio della storia dell’ancora relativamente giovane, ma già di grande successo, vino Franciacorta.

Ogni anno nel mese di settembre la strada è animata dal festival ‘Franciacorta in cantina’, evento durante il quale le cantine della zona aprono le porte a turisti e appassionati, offrendo visite guidate nelle loro cantine e degustazione dei propri prodotti.

La strada ha lo scopo di valorizzare e promuovere i prodotti enogastronomici tipici e di qualità nell’ambito delle tradizioni e della cultura del territorio di origine. A Erbusco bisogna visitare le Cantine Bellavista, la più moderna azienda vitivinicola del territorio, le cui cantine custodiscono milioni di bottiglie di vini locali. Ci si sposta poi a Provaglio d’Iseo per visitare la cascina Cerreto, sede storica della Bersi Serlini. A Capriolo, in uno dei locali di villa Evelina, è ospitato il Museo Agricolo e del Vino, che espone strumenti di lavoro e testimonianze della tradizione enologica del territorio; vengono organizzati dei laboratori di educazione al gusto e all’olfatto dedicati ai più piccoli.

Dalle coste del lago partono i traghetti che collegano la terraferma a Monte Isola, la più grande isola lacustre d’Italia. Una parte del suo territorio è occupata dalla coltivazione della vite. L’isola e gli abitati che si affacciano sul lago sono specializzate nella cucina del pesce di lago, e a Peschiera sopravvive l’artigianato legato alla pesca, come per esempio quella legata alla realizzazione delle reti.

L’itinerario si conclude a Rovato, ai piedi del monte Orfano per fare un salto alle Cantine di Franciacorta che espongono tutti i vini prodotti nella zona, specialità gastronomiche ma anche strumenti legati alla cantina e al mondo del vino.

www.buonalombardia.it
www.franciacorta.net

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI