A San Sebastián si festeggia la Tamborrada

Guida Guida

Il 20 gennaio nella città basca si celebra il patrono al suono dei tamburi, con parate in costume per grandi e piccini.

Tutto ha inizio la sera del 19 gennaio: a mezzanotte viene issata la bandiera della città di San Sebastián in plaza de la Constitución e così comincia la festa che anima per una giornata intera la città basca. I partecipanti si dividono in due gruppi: i tamborreros, cioè i suonatori di tamburo, abbigliati con divise che ricordano quelle degli eserciti di epoca napoleonica; ci sono poi quelli che battono letteralmente i barili!

La parata in cui sfilano i bambini si tiene la mattina del 20: parte dai giardini di Alderdi Eder e inonda le vie della città con musica e colori

La festa continua fino alla mezzanotte, quando la folla torna in plaza de la Constitución, al punto di partenza.

Bisogna dire che ci sono molte compagnie di Tamborrada, alcune più antiche, altre più nuove, ma tutte molto appassionate! Insomma questa festa è un ottimo pretesto per chi desidera visitare la zona nord della Spagna e la città di San Sebastián, che nasconde tanti tesori tutti da scoprire. 
 
Situata alla foce del fiume Urumea nel golfo di Biscaglia, è una rinomata e frequentata stazione balneare. Sorta sul cordolo che unisce l’isola di Urgull alla terraferma dividendo in due parti la baia omonima, iniziò il suo sviluppo turistico a partire dal 1893, quando fu scelta come residenza estiva dal re di Spagna. 
 
In questo periodo la città è piena di musica e di persone che non desiderano altro che festeggiare e danzare al suono dei tamburi: buttatevi, non rimarrete delusi!
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI