Musica ed ecologia al Rainbow Serpent Festival di Lexton

Guida Guida

Ambiente, sostenibilità e musica techno: sotto la protezione del dio Serpente, sono questi gli ingredienti del festival australiano.

Nella regione di Victoria, in Australia, prende vita dal 1998 nella piccola città di Lexton il coloratissimo Rainbow Serpent Festival, che quest’anno si terrà dal 23 al 26 gennaio. L’evento coincide con la festa nazionale australiana: per avere un’idea della sua popolarità basti dire che la popolazione della città, che è di circa 150 persone, cresce fino a 10.000!

Nei quattro giorni di durata del festival la musica non cessa mai: non si pensi però che si tratti di un evento dove i partecipanti si scatenano e dove alcolici e droghe scorrono a fiumi

Il nome deriva da una delle figure mitologiche più importanti degli aborigeni, il Serpente arcobaleno, che in un tempo remoto dette forma alle montagne e all’intero paesaggio della terra. Un dio positivo, portatore di fertilità, di acqua, e della giustizia fra gli uomini. E quando si scorge l’arcobaleno nel cielo, vuol dire che il Serpente si sta spostando da una pozza d’acqua all’altra.

 
La musica che accompagna il festival è di vari generi, da quella elettronica alla tech house, dalla chillout fino alla psychedelic trance, e tutte le varianti possibili. I cinque palchi attivi (Main Stage, Chillout Stage, Playground Stage, Sunset Stage e Market Stage) offrono musica e stimoli diversi, in modo che i partecipanti possano spostarsi e ascoltare la musica che in quel momento trovano più consona al loro stato d’animo; il Playground Stage propone musica dal vivo, anche di quella più ‘tradizionale’, per esempio hip-hop, jazz e funky.
 
Contemporaneamente avvengono performance artistiche di ogni genere, spettacoli di circo, giocoleria, danze, teatro, esposizioni di arte e installazioni. Tutto però è all’insegna dell’ecologicamente sostenibile. Chi viene è invitato a non fare sprechi, a consumare solo ciò di cui ha bisogno, e viene fornito un kit per dividere e riciclare i rifiuti. Una navetta dalla città di Beaufort consente di arrivare senza utilizzare l’auto. 
 
Il Rainbow Serpent Marketplace, inoltre, offre prodotti alimentari a chilometro zero, oggetti e abiti creati con materiali naturali e sostenibili, nonché strumenti musicali e massaggi terapeutici. E per dormire, si può portare la propria tenda oppure approfittare dello Sleepy Hollow, dove sono allestite yurte (le tipiche tende usate in Mongolia) o teepee come quelli degli Indiani d’America.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI