In Giappone per ammirare i fiori di ciliegio

Guida Guida

Tappa a Kyoto per l’Hanami, la tradizionale e poetica festa giapponese dedicata alla contemplazione dei ciliegi in fiore.

Romantico emblema della transitorietà della bellezza e della giovinezza, i sakura (ovvero i fiori di ciliegio) sono in assoluto i fiori più amati dai giapponesi. La loro importanza per la cultura nipponica è tale che ad essi è stata dedicata addirittura una festa ad hoc: l’Hanami, che significa letteralmente ‘ammirare i fiori’.

Ogni anno, infatti, l'Agenzia Meteorologica Giapponese (JMA) monitora con attenzione quasi maniacale l’evolversi della fioritura dei ciliegi, dandone delle previsioni precise che sono trasmesse persino dai telegiornali. In base a ciò, in tutto il Paese del Sol Levante milioni di cittadini giapponesi e di turisti si preparano a festeggiare l’Hanami con amici e familiari, recandosi sotto le chiome dal tipico colore rosa pallido degli alberi di sakura per ammirarne la bellezza, chi in religioso silenzio, fotografando i petali che cadono malinconicamente ad ogni alito di vento, chi tra la baldoria di party chiassosi, resi ancora più ‘allegri’ da bevande e cibo a volontà.

Ma quando fioriranno i ciliegi? Fatta eccezione per le meridionali isole di Okinawa e l’isola di Hokkaido (che si trova invece all’estremità settentrionale dell’arcipelago giapponese), il momento migliore per partecipare all’Hanami si ha tra la fine di marzo e aprile

Come si può facilmente immaginare, il Giappone è pieno di luoghi meravigliosi per ammirare i ciliegi fioriti, ma forse una delle città più suggestive per assistere a questo meraviglioso spettacolo naturale è Kyoto. Quest’anno, in particolare, la prima fioritura di sakura in questa stupenda città dovrebbe verificarsi già il 26 marzo, mentre si dovrà aspettare il 4 aprile perché i fiori raggiungano la loro piena maturazione.
 
Due dei migliori punti di Kyoto per fare Hanami sono il Parco Maruyama e il famoso Sentiero della Filosofia. Il Parco Maruyama si trova nel quartiere di Gion, l’antico distretto delle geishe e delle sale da tè che ha ispirato le Memorie di una Geisha, e costituisce una delle principali attrazioni di Kyoto durante la primavera grazie alla straordinaria bellezza della sua vegetazione, tra cui spicca un immenso esemplare di ciliegio piangente (shidarezakura).
 
Il cosiddetto Sentiero della Filosofia, così chiamato in onore del filosofo Kitaro Nishida, che era solito percorrerlo durante le sue passeggiate, si trova invece nella parte nord-orientale della città e si snoda per circa 2 km lungo il vecchio canale di Kyoto. Collega il Tempio di Nanzen-ji, uno dei più importanti templi Zen di tutto il Giappone, e il Ginkaku-ji (il Padiglione d’Argento) ed è interamente fiancheggiato da bellissimi ciliegi, caratteristica che lo rende particolarmente adatto per l’Hanami.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI