Cos'è la salmonella: come si trasmette e come si cura la salmonellosi

Guida Guida

L'infezione da salmonella si trasmette attraverso il cibo. Scopriamo sintomi e cura di questa patologia.

La salmonella è un batterio che può causare infezioni gatrointestinali. In natura ne esistono oltre 2 mila varianti; quelle più diffuse nell'uomo sono S. enteritidis e S. typhimurium, entrambe responsabili di problemi prevalentemente gastrointestinali.

L'infezione da salmonella – o salmonellosi – può causare nausea, vomito, diarrea, dolori addominali, perdita dell'appetito, mal di testa e febbre; solo in casi gravi può estendersi al sangue o a tessuti esterni al tubo digerente

Per contrarla è necessario ingerire il batterio che le causa. Il microbo si trasmette per via oro-fecale; ciò significa che per ammalarsi è necessario:

  • ingerire cibi o bevande contaminate (carne, uova, latte crudo o non pastorizzato, acqua, salse e condimenti, preparati per dolci, creme, gelato)
  • manipolare oggetti o animali contaminati (polli, pulcini, maiali, bovini, cani, gatti, roditori, ma anche tartarughe d'acqua o iguane domestiche)
  • toccare con le mani o con il cibo superfici o utensili contaminati

In genere i sintomi si manifestano dopo 12-36 e continuano anche per una settimana; per confermare la diagnosi basta un'analisi delle feci.

Solo in situazioni critiche è necessario un ricovero in ospedale, durante il quale verranno probabilmente somministrati degli antibiotici.

Negli altri casi la salmonellosi non si cura con i farmaci; gli antibiotici, infatti, sono sconsigliati perché potrebbero aumentare la persistenza dei batteri nelle feci e indurre resistenza, mentre gli antidiarroici non sono indicati perché la diarrea è il meccanismo messo in atto dall'organismo per sbarazzarsi dei batteri.

Per questo in situazioni non gravi la salmonella deve essere lasciata risolvere da sé avendo cura solo di reintegrare i fluidi e i sali persi e assumere fermenti lattici e altri probiotici.

Foto © plprod - Fotolia.com
Fonti MedlinePlus; Epicentro  

L'importanza dell'igiene contro la salmonella

Alcune persone possono essere portatrici asintomatiche di salmonella. Anche per questo per ridurre il rischio di salmonella è importante curare l'igiene. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI