Come fare una dieta disintossicante

Guida Guida

In alcuni periodi una dieta disintossicante aiuta a ripulire l'organismo depurandolo da scorie e tossine. Segui una dieta disintossicante nel modo giusto.

 

La salute del nostro organismo dipende anche dal rapporto tra la quantità di tossine che vengono introdotte e la quantità che si riesce ad eliminare. Quando le tossine introdotte sono maggiori di quelle espulse, si depositano nei tessuti, intossicano l’organismo e creando le condizioni per l’istaurarsi di diverse patologie.

Disintossicare vuol dire proprio eliminare le tossine, cioè tutte le sostanze dannose che derivano dalla digestione e da altri processi.

Ecco come fare una dieta disintossicante

Gli organi del corpo attraverso i quali si eliminano le tossine vengono definiti organi emuntori e sono i polmoni, i reni, il fegato e l’intestino. Lo squilibrio tra tossine introdotte e tossine eliminate può derivare sia dal malfunzionamento di questi organi, sia da un'alimentazione scorretta.

Per aiutarlo a mantenersi in salute può essere utile rinforzare l’organismo “pulendolo” con una dieta disintossicante, consigliata sopratutto in alcuni periodi:

dopo le feste, le ferie o qualsiasi altro periodo di eccessi alimentari;
• in autunno, per rinforzare l’organismo in vista di eventuali influenze o patologie invernali;
in primavera, per depurarsi da un’alimentazione invernale particolarmente ricca di cibi calorici;
all’inizio di una dieta dimagrante, perché permette di migliorare i risultati e mantenerli.

Non solo: ritenzione idrica, gonfiori, stipsi, meteorismo, possono essere i segnali di intolleranze alimentari che andrebbero valutate prima di una dieta disintossicante. In loro presenza gli alimenti sono come tossine che affaticando il processo digestivo ostacolano anche l’eliminazione delle sostanze nocive.

Dato che le condizioni dell’intestino si riflettono sul nostro stato di salute, è bene escludere per un certo periodo di tempo gli alimenti che intossicano l’organismo. Tra gli effetti benefici l’eliminazione di liquidi (la cui ritenzione causa la formazione della cellulite), la diminuzione dei gonfiori e miglioramento dell’attività intestinale.

Grazie ad una dieta disintossicante, l’organismo si depura, tende ad “asciugarsi” e non sarà più sovraccaricato della necessità di espellere molte tossine.

Di conseguenza, reagirà in modo migliore ad allergie e altri disturbi.

La dieta disintossicante “tipo” prevede il consumo di:

frutta e verdura (cruda e cotta) per rimineralizzare l’intestino;
tisane e tè verde senza dolcificanti per drenare le tossine;
• almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

Dopo qualche giorno si può tornare gradualmente alla normale alimentazione introducendo cerali, pesce, uova, formaggi e carne. Per mantenere i risultati ottenuti è però necessario modificare i propri stili di vita, dicendo no agli eccessi di alcol, fumo e alimentazione scorretta.

 

Per i giorni di esclusione di alcuni alimenti è bene chiedere consiglio al proprio medico o nutrizionista.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI