Come scegliere i grassi da introdurre nella dieta

Guida Guida

Non tutti i grassi sono uguali e a seconda della tipologia, hanno effetti differenti sul nostro organismo. Impara a conoscerli meglio per una dieta equilibrata.

Un componente essenziale nella dieta di tutti i giorni sono i grassi. Secondo le più recenti raccomandazioni, è necessario assumerne giornalmente una quantità variabile tra il 20 e il 35% della quota di calorie prevista nella dieta, a seconda se si faccia una vita sedentaria o sportivamente molto impegnata.
Ma non tutti i grassi sono uguali, e ciò significa che in base alla tipologia, è differente anche l’effetto sull’organismo.

Vediamo quindi come equilibrare al meglio gli apporti calorici derivanti dai grassi, scegliendo i più benefici

La ripartizione suggerita dagli esperti è la seguente:

  • Acidi grassi saturi: fino al 7-10% delle calorie totali
  • Acidi grassi monoinsaturi: fino al 20% delle calorie totali
  • Acidi grassi polinsaturi: all’incirca il 7% delle calorie totali, considerando fra di essi, un rapporto omega-6/omega-3 intorno a 5:1

Ma a quali alimenti corrispondono queste definizioni? È presto detto.
Nella categoria degli acidi grassi saturi troviamo:

  • Prodotti lattiero-caseari in genere (formaggi, latte intero, panna, burro)
  • Carni grasse e loro derivati
  • Olio di palma e olio di cocco

Essi tendono a elevare il livello di colesterolo nel sangue.
Gli acidi grassi insaturi (che comprendono sia i monoinsaturi che i polinsaturi), sono rappresentati soprattutto da:

  • Oli vegetali (di semi o di oliva)
  • Frutti come noci, nocciole e olive
  • Pesce

I grassi contenuti in queste pietanze non fanno innalzare il livello di colesterolo nel sangue e fra di essi merita speciale menzione l’olio di oliva, fonte ricchissima di monoinsaturi, capace di contrastare il “colesterolo cattivo” (quello che si deposita sulle pareti delle arterie).

Per maggiori informazioni leggete anche come distribuire i grassi nella dieta di tutti i giorni

Photo Credit: © Africa Studio - Fotolia.com

Gli acidi grassi polinsaturi, si trovano invece, soprattutto nel pesce, ricco in particolare di omega-3, un tipo di acido grasso che protegge dall’insorgenza di malattie cardiovascolari.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI