Come combattere il caldo con la corretta alimentazione

Guida Guida

Cosa fare quando le finestre spalancate non bastano più? Ecco alcune fresche soluzioni per contrastare l'afa e le sue conseguenze grazue all'alimentazione.

Quando l’aria condizionata o le finestre spalancate non bastano a tenere sotto controllo il caldo, anche l'alimentazione può venire in aiuto.

Per sopportare meglio il caldo gli esperti consigliano di:

  • Mangiare frutta e verdura ricca di magnesio e potassio, che vengono persi con il sudore, in modo da contrastare carenze che aumentano il senso di stanchezza e di spossatezza. Via libera, quindi, a banane, pesche e albicocche.
  • E' meglio sostituire latte e pane con leguminose e patate
  • Non esagerare con il sale, che favorisce la ritenzione idrica
  • Fra gli integratori può essere utile il cloruro di magnesio, che aiuta a contrastare stanchezza e pressione bassa: per assecondare i ritmi dell'organismo è meglio assumerlo tra le 10:30 e le 11:00 del mattino.

La prima regola da tenere in mente è, però, quella di bere molto, aumentando la quantità di liquidi introdotti giornalmente rispetto ai 6-8 bicchieri consigliati nelle altre giornate

Per reintegrare i liquidi persi col sudore, è preferibile bere acque a basso contenuto di sodio, che evitano fastidiosi gonfiori. 

  • E' una buona idea tenere sempre una bottiglia di acqua a portata di mano e cominciare a bere già dalle prime ore del mattino
  • Meglio evitare le bibite gassate (anche quelle light) perché ricche di dolcificanti: questi, anche se non sono calorici, attivano un meccanismo che stimola il desiderio di cibi ipercalorici, che con il caldo sono difficili da digerire
  • Chi fa sport può reintegrare i sali minerali persi con il sudore assumendo integratori a base di potassio, sodio, cloro e magnesio
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI