Malattia di Lyme: come riconoscerla dai sintomi

Guida Guida

Cos'è la malattia di Lyme? E come riconoscerla? Scopri quali sono i suoi sintomi!

La malattia di Lyme è un'infezione batterica che viene trasmessa dal morso delle zecche.

In Italia si tratta di un problema che riguarda soprattutto Friuli Venezia Giulia, Liguria, Veneto, Emilia-Romagna e Trentino Alto Adige, mentre nelle regioni del Centro e del Sud e nelle isole i casi sono rari. É però possibile contrarre la patologia anche durante viaggi all'estero, in particolare quando si viaggia nelle aree temperate del mondo.

Oggi la malattia di Lyme è diffusa in diverse zone dell'Europa, dell'Asia, dell'Africa e degli Stati Uniti

Proprio negli Stati Uniti è stata individuata per la prima volta, e proprio da questa prima scoperta deriva il suo nome. Il primo caso è stato infatti descritto a Old Lyme, cittadina del Connecticut.

Il microbo responsabile dell'infezione è il batterio Borrelia (B. burgdorferi, B. afzelii e B. garinii), da cui deriva l'altro nome con cui è conosciuta questa malattia: borreliosi di Lyme. A trasmetterlo sono le zecche del genere Ixodes che si sono nutrite del sangue di animali infetti (soprattutto roditori, caprioli, cervi, lepri e volpi). Sembra inoltre che anche le zecche del cane Amblyomma e Dermacentor possano contribuire alla diffusione di questo microbo.

Dopo il contagio la patologia si sviluppa in 3 fasi. Nella prima il batterio non si è ancora diffuso nell'organismo; inizia a farlo nella seconda per poi disseminarsi in tutto il corpo nella terza. Il trattamento precoce è fondamentale per evitare complicazioni a livello di articolazioni, cuore e sistema nervoso.

Ecco quali sono i sintomi che aiutano a riconoscere la malattia di Lyme e a iniziare il prima possibile i trattamenti.

Fase 1: sintomi che compaiono da qualche giorno a qualche settimana dopo l'infezione

  • Febbre e brividi
  • Sensazione di malessere generale
  • Mal di testa
  • Dolori alle articolazioni
  • Dolori muscolari
  • Rigidità del collo
  • Eritema a livello del punto in cui si è stati morsi dalla zecca

Fase 2: sintomi che compaiono settimane o mesi dopo l'infezione

  • Intorpidimento o dolore ai nervi
  • Paralisi o debolezza dei muscoli del volto
  • Problemi cardiaci (palpitazioni, dolori al petto)
  • Fiato corto

Fase 3: sintomi che compaiono mesi o anni dopo l'infezione

  • Dolori muscolari
  • Dolori articolari
  • Movimenti muscolari anomali
  • Intorpidimenti e pizzicori
  • Difficoltà a parlare
  • Problemi cognitivi

>>> LEGGI ANCHE
Lo Speciale: SOS inflenza: sintomi, prevenzione e cura

Foto: © stevenwellingson – Fotolia.com
Fonti: Istituto Superiore di Sanità; MedlinePlus

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI