Come scegliere il corso preparto: i benefici

Guida Guida

Il corso preparto non è obbligatorio, ma se lo si vuole seguire è bene sceglierlo a seconda delle possibilità e le preferenze.  

Non è obbligatorio frequentarne uno ma gli esperti concordano sul fatto che faccia bene.

  Ecco i benefici del corso preparto

  • Le informazioni ricevute e la possibilità di condividere emozioni, dubbi e timori con gli esperti e con le compagne di corso, aiutano la futura mamma a vivere la gravidanza e il parto con più consapevolezza e fiducia in se stessa.
  • Numerosi studi, infatti, dimostrano che la partecipazione ad un corso di accompagnamento al parto abbia effetti positivi sia per l’esperienza del parto, sia per l’allattamento e la serenità della mamma.
  • I corsi preparto prevedono informazioni teoriche di base sulla gravidanza, il parto e i primi periodi a casa con il bimbo. Per quanto riguarda la parte pratica, questa può svolgersi in piscina, o con tecniche di training autogeno o posture e meditazioni yoga a seconda delle preferenze.

Nelle prossime guide descriveremo le varie metodologie.

  • Quale che sia il tipo di corso preparto scelto, l’obiettivo è aiutare le mamme a individuare la loro via, il modo di vivere il parto più adatto a loro.
  • Le donne che partecipano ai corsi di accompagnamento alla nascita, oltre ad avere migliori esiti di allattamento al seno (numero di donne e durata), corrono un minor rischio di incorrere in un cesareo.
  • Il corso ideale dovrebbe garantire informazioni sulla gravidanza, sul parto, sull’accudimento del bebè e sull’allattamento. Inoltre, dovrebbe favorire lo scambio ed il confronto tra le future mamme.

Photo Credit: © zakrevska - Fotolia.com

Se state per diventare mamma, leggete tutti i consigli di DeAbyday su come prepararsi al parto

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI