Tosse secca notturna: sintomi, cause e rimedi

Guida Guida

Da cosa possono dipendere i colpi di tosse secca notturna? Scopri le cause che scatenano questi fastidiosi sintomi e i rimedi che possono aiutarti a dormire meglio!

La tosse secca notturna è una vera e propria scocciatura: riposare diventa difficile sia per chi ne soffre sia per chi gli dorme accanto, e trovare dei rimedi efficaci è fondamentale per scappare da un circolo vizioso in cui le cause che hanno scatenato la tosse ostacolano la guarigione impedendo di dormire bene.

Tali cause possono essere molto diverse fra loro. I colpi di tosse notturni possono ad esempio essere i sintomi di un problema ai polmoni o alla gola

Ma non solo. Se, infatti, la tosse che colpisce durante la notte può ad esempio essere causata dall'asma – condizione in cui le piccole vie respiratorie che arrivano in profondità nei polmoni si infiammano e si restringono – non mancano i casi in cui alla sua base c'è un'indebolimento del cuore.

Quando il muscolo cardiaco fa fatica a mandare il sangue in circolazione ci si può ritrovare alle prese con un accumulo di fluidi che scatena la tosse notturna

Infatti da sdraiati i liquidi possono accumularsi più facilmente nei polmoni; per questo lo scompenso cardiaco e altri problemi al cuore sono fra le principali cause di tosse persistente nella popolazione over 65.

Altre possibili cause della tosse secca notturna sono:

  • il reflusso gastroesofageo. Caratterizzato dal passaggio del contenuto acido dello stomaco nell'esofago, può irritare la gola e le vie respiratorie superiori, scatenando così la tosse. Dato che la posizione sdraiata favorisce il reflusso, il problema può intensificarsi nelle ore notturne;
  • le allergie e il raffreddore. Le prime possono scatenare i sintomi dell'asma, inclusa la tosse notturna. Inoltre sia allergie che raffreddore possono essere associati a un sintomo caratteristico: il naso che cola. Di notte parte del materiale che normalmente fuoriesce dal naso può finire nella gola, dove solletica i nervi scatenando la tosse;
  • l'assunzione di alcuni farmaci. I cosiddetti ACE inibitori, spesso prescritti contro la pressione alta, scatenano la tosse nel 20% circa dei pazienti;
  • la polmonite. Se è la causa scatenante del problema in pochi giorni la tosse secca si trasformerà in una tosse grassa, con produzione di muco di color giallo-verdognolo.

La tosse secca notturna, quindi, è di per sé il sintomo di un altro problema di salute. Nel caso in cui persista per più di 7-10 giorni, o se dovesse aggravarsi, è bene consultarsi con il proprio medico: alla sua base potrebbe esserci un disturbo che richiede la prescrizione di farmaci. In situazioni meno gravi è possibile affidarsi ad altri semplici rimedi contro la tosse secca. Ecco qualche consiglio che potrebbe risultare utile:

  • prima di andare a letto, succhiare una caramella che aiuti a combattere l'irritazione alla gola;
  • umidificare adeguatamente l'ambiente in cui si dorme. L'aria secca potrebbe irritare ulteriormente naso e gola, aggravando la tosse secca notturna;
  • affidarsi a prodotti da banco contro la tosse secca. Quale acquistare? Meglio chiedere al farmacista: saprà consigliare il prodotto più adatto al singolo caso.

Foto: © Eric Hood – Fotolia.com 

>>>SCOPRI ANCHE: Come fare uno sciroppo casalingo a base di carote contro la tosse

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI