Come limitare i postumi da ubriacatura con la pillola anti-sbornia (prima parte)

Guida Guida

Cerchio alla testa, nausea, capogiri sono alcuni dei postumi di una sbornia. Ecco come rimediare

Cene, aperitivi, party, sono alcune delle occasioni in cui un bicchiere tira l’altro e si finisce ridotti come stracci al mattino seguente causa sbornia. Come limitare i postumi?

  • La cosa più sensata da fare sarebbe quella di limitare il consumo di alcolici o alternare un bicchiere di acqua ad ogni bicchiere di vino. Ma quando il danno è fatto, che cosa si può fare?
  • In genere i medici consigliano acido acetilsalicilico (Aspirina), ibuprofene (moment) o il paracetamolo (Tachipirina) per il mal di testa ma il fegato, già provato, potrebbe ribellarsi.

Una alternativa potrebbe essere l’estratto secco di partenio in compresse o la silimarina per proteggere il fegato e ristabilire l’equilibrio metabolico

  • Altri rimedi arrivano dalla natura. Per alleviare nausea, capogiri e cerchi alla testa è utile sapere che la vitamina C accelera lo smaltimento dell’alcol. Provate una bella spremuta di agrumi.
  • Anche la vitamina B aiuta a diminuire la durata dei postumi da sbornia.
  • Ho sentito parlare di un vecchio rimedio naturale che consiste in una tazzina di caffè amaro con succo di limone: va bevuto senza zuccherare! Anche mangiare una banana o del miele aiuta. Si potrebbero frullare insieme con un po’ di yogurt: questo frullato dà tregua allo stomaco, riequilibra gli zuccheri nel sangue e con il miele accelera l’eliminazione dell’alcol.
  • L’ultima novità arriva dalla Cina perché un recente studio dimostra come da una pianta si può estrarre una molecola capace di far passare l’ubriacatura. Leggete la seconda parte per sapere di più della pillola anti-sbornia.

Per eliminare le tossine dopo una sbornia, non c'è niente di meglio che un bel bagno caldo rilassante

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI