Come rimediare alle abitudini dannose: i vizi capitali (prima parte)

Guida Guida

Non è mai troppo tardi per rimediare ai danni alla salute provocati dalle proprie abitudini scorrette. Ecco come riabilitarsi dai sei vizi capitali

Fumo, sedentarietà, abbronzatura, sovrappeso, sono alcuni dei vizi capitali che possono compromettere seriamente la salute nel corso degli anni. Esiste però la possibilità di rimediare ai danni provocati da abitudini e stili di vita scorretti. Ecco come:

Non è mai troppo tardi per riparare a sregolatezza e stili di vita a rischio, almeno stando a recenti studi scientifici d’oltreoceano pubblicati su Fitness Magazine che nel numero di marzo indica, appunto,

i “crimini” contro la salute e i relativi piani di riabilitazione

  • Sedentarietà. I benefici per la salute dello sport sono tanti e indipendenti dall’età in cui si inizia a praticarlo. E’ pur vero che iniziare a fare attività fisica sin da giovani è l’ideale ma secondo gli studi di Alpa V. Patel dell’American Cancer Society, le donne che svolgono esercizio fisico regolarmente (anche se hanno iniziato tardi) riducono significativamente il rischio di cancro al seno di circa il 30%.  Lo sport inoltre, riduce il rischio di infarto, ictus, diabete e influisce sull’umore e sulle ossa che diventano più forti.Per saperne di più leggete come curarsi con lo sport.

Essere attivi migliora la vita anche secondo gli studi di Michelle Segar - dell’University of Michigan Sports, Health and Activity Research and Policy Center for Women and Girls di Ann Arbor: fare attività fisica regolarmente migliora il rendimento sul posto di lavoro, il rapporto con il compagno e con i figli perché si avranno meno stress e livelli di energia superiori, oltre a una visione più positiva della vita. Il trucco sta nel rendere l’allenamento continuativo.
 

  • Fumo. Chi fuma fino ad un pacchetto di sigarette al giorno può riabilitarsi? Secondo recenti studi chi smette di fumare apporta immediati benefici alla propria salute: i livelli di ossigeno nel sangue tornano alla normalità entro 12 ore dall’ultima sigaretta e ritornano i sensi del gusto e dell’olfatto. Si riduce a meno della metà il rischio di malattie coronariche, infarto e ictus entro un anno e dopo un decennio senza fumare si riduce del 50% il rischio di morte per cancro ai polmoni. Il piano di riabilitazione prevede di rinforzare i polmoni con una dieta ricca di antiossidanti (verdura a foglia verde). Per chi ha grosse difficoltà nello smettere di fumare, un aiuto può arrivare dallo yoga secondo uno studio pubblicato su Journal of Women's Health.


Non perdete la seconda parte per sapere come rimediare ai danni provocati dal sovrappeso, dall’eccesso di abbronzatura, di alcolici e dall’esposizione al rumore

Fonte: Corriere.it

Foto tratta da Flickr via Kayasan
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI