Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo: le iniziative per il 2017

Notizia Notizia

Il 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo. Scopri le iniziative dell'edizione 2017! 

Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo: le iniziative per il 2017

Migliorare la qualità della vita delle persone con autismo e delle loro famiglie e sostenere la ricerca scientifica sulla malattia: sono questi i due obiettivi principali della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo.

Giunta alla sua X edizione, nel 2017 la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'Autismo si celebra il 2 aprile, ma già dal 27 marzo e fino all'8 maggio sarà possibile partecipare alla raccolta fondi organizzata da Fia – Fondazione Italiana Autismo

Nella giornata del 2 aprile alcuni dei monumenti più importanti al mondo si tingeranno del colore scelto dall'Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu) per l'autismo, il blu. Dall'Empire State Building di New York al Cristo Redentore di Rio de Janeiro, anche molte piazze e monumenti italiani si accenderanno grazie alla collaborazione dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci).

E sempre nelle piazze gli Italiani potranno incontrare i volontari che hanno dato la loro disponibilità per raccontare il senso di solitudine e, a volte, di isolamento avvertito quotidianamente dalle famiglie delle persone con sindrome dello spettro autistico.

Come ricorda la Fia, a caratterizzare questa condizione sono comportamenti e interessi ristretti e ripetitivi, ma non solo. Infatti la sindrome dello spettro autistico si manifesta anche con deficit nell'interazione e nella comunicazione sociale che possono sfociare in comportamenti problematici, come aggressività verso se stessi o gli altri, che possono rendere ancora più difficile gestire la situazione.

La condizione può dare sintomi diversi a seconda della persona che ne è colpita e a seconda della fase della vita in cui si trova. Per questo, sottolinea la Fia, ogni individuo con sindrome dello spettro autistico è diversa dall'altra, e per questo stesso motivo si parla spesso al plurale, riferendosi alle 'sindromi dello spettro autistico' e agli 'autismi'.

Al momento non c'è un'unica causa nota; ad entrare in gioco sarebbero fattori genetici, chimici e biologici. Recentemente sono stati messi spesso sotto accusa i vaccini, ma la stessa Fia sottolinea anche come gli studi condotti fino ad oggi non abbiano dimostrato l'esistenza di una relazione di tipo causa-effetto tra il ricorso ai vaccini o le cure genitoriali e lo sviluppo dell'autismo.

Non esistono nemmeno farmaci specifici per il trattamento dei deficit tipici di questa condizione. Alcuni medicinali possono però aiutare a tenere sotto controllo i sintomi e le problematiche psichiatriche ad esso associati.

Non è poi da sottovalutare l'importanza degli interventi a sostegno dei familiari, il cui benessere psicologico, fisico e sociale è influenzato significativamente dalla necessità di prendersi cura del proprio congiunto.

Sostenere la ricerca scientifica è importante anche per questo: identificare nuovi interventi che aiutino a gestire questa condizione. Per farlo è possibile inviare, fino al prossimo 8 maggio, un sms solidale al numero 45541.

Per conoscere le altre iniziative associate alla campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi (identificata dall'ashtag #sfidAutismo17) è possibile visitare il sito www.fondazione-autismo.it.


Foto: Fia 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI