Come riconoscere la meningite dai sintomi e come prevenire il contagio

Guida Guida

La meningite è una patologia molto pericolosa. Scopri i suoi sintomi e le precauzioni per prevenire il contagio!

La meningite è un'infiammazione delle meningi, le membrane che circondano il cervello e il midollo spinale. Fra le sue possibili cause sono incluse infezioni batteriche (tipicamente da pneumococco, meningococco, Haemofilus influenzae o listeria), virali (ad esempio da enterovirus, Herpes simplex o dal virus degli orecchioni) o micotiche (ad esempio da Mycobacterium tubercolosis).

Più raramente alla sua base ci sono cause non infettive, ad esempio malattie infiammatorie come la sarcoidosi.

Le complicazioni della meningite, sopratutto di quella batterica, possono essere molto gravi

L'infiammazione può infatti portare a danni neurologici permanenti associati a problemi come perdita dell'udito, difficoltà di memoria e difficoltà di apprendimento.

Per questo riconoscere e trattare tempestivamente la meningite è fondamentale.

I sintomi iniziali possono essere simili a quelli dell'influenza e possono svilupparsi nell'arco di qualche ora o di pochi giorni.

Nei bambini al di sotto dei 2 anni includono:

  • febbre alta
  • pianto continuo
  • eccessiva sonnolenza o irritabilità
  • inattività o indolenza
  • problemi di alimentazione
  • presenza di una protuberanza a livello della fontanella
  • rigidità del corpo e del collo
  • impossibilità ad essere consolati

A partire dai 2 anni di età i sintomi della meningite includono invece:

  • febbre alta improvvisa
  • collo rigido
  • forte mal di testa diverso rispetto al solito
  • mal di testa con nausea o vomito
  • confusione o difficoltà di concentrazione
  • convulsioni
  • sonnolenza o difficoltà a parlare
  • sensibilità alla luce
  • mancanza di appetito o sete
  • a volte, rash cutanei

Dato che la maggior parte dei microbi che causano meningite si trasmettono attraverso tosse, starnuti, baci o condivisione di oggetti come posate o spazzolini da denti, per prevenire il contagio è fondamentale seguire semplici norme igieniche:

  • lavarsi bene le mani, soprattutto dopo aver frequentato luoghi pubblici;
  • non condividere oggetti per l'igiene personale, la cura del corpo o l'alimentazione;
  • coprirsi bocca e naso quando si tossisce o si starnutisce.

Inoltre garantirsi un'alimentazione adeguata e praticare un'attività fisica regolare aiuta a mantenere il sistema immunitario a sua volta in salute.

Infine, alcune forme di meningite possono essere prevenute con i vaccini. Parlate con il vostro medico per sapere quando e se vaccinarvi o vaccinare i vostri figli!

Foto © psdesign1 – Fotolia.com
Fonte: Mayo Clinic 

Quando rivolgersi al medico

In presenza di sintomi come febbre, mal di testa forte e incontrollabile, stato confusionale, vomito e collo rigido è bene rivolgersi subito a un medico: potrebbe trattarsi di meningite

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI