In salute sugli sci: come praticare sport sulla neve senza rischi

Guida Guida

Come praticare lo sci senza rischi per la salute? Scopri i consigli dell'esperto per gli appassionati di sport sulla neve! 

Lo sport è un alleato della salute. Infatti praticare della sana attività fisica aiuta ad aumentare le calorie bruciate durante la giornata, contrastando così l'aumento di peso e le sue conseguenze negative, e non solo: muoversi fa bene alla salute cardiovascolare e all'umore.

D'altra parte, è importante praticare qualsiasi sport in totale sicurezza. Chi, ad esempio, infila gli sci solo poche volte all'anno non deve sottovalutare il rischio di infortuni dovuti alla mancanza di allenamento. Per di più alcuni problemi di salute richiedono una particolare attenzione nel momento in cui si praticano sport invernali.

Quando si ha qualche problema di salute e si decide di andare a sciare è bene prepararsi già prima di arrivare sulle piste

Ma cosa fare esattamente? A darci qualche dritta a tal proposito è Francesco Confalonieri, medico dello sport presso il Centro Medico Santagostino di Milano.

L'esperto ci ricorda prima di tutto che praticare sport ad altitudini elevate può far aumentare la pressione di chi già combatte con l'ipertensione. Il problema resta anche se si assumono già farmaci antipertensivi che nella vita di tutti i giorni consentono di mantenere la pressione nella norma; inoltre freddo e attività fisica aumentano il rischio di problemi come l'angina (il dolore al petto) e l'infarto.

Per questi motivi in caso di ipertensione Confalonieri consiglia di programmare le sciate chiedendo per tempo al proprio medico se è il caso di modificare le terapie assunte. Inoltre l'esperto consiglia anche di evitare quote troppo alte – soprattutto nei primi giorni – e di fare attenzione alla comparsa di sintomi che potrebbero sembrare banali (come il mal di testa o una forte stanchezza) ma dietro ai quali si potrebbero nascondere problemi da non trascurare.

L'aria particolarmente fredda potrebbe scatenare anche delle crisi asmatiche

Per questo Confalonieri rivolge alle persone a rischio un invito alla prudenza: meglio portare sempre con sé i farmaci necessari in caso di attacchi acuti.

Restando sempre in tema di effetti collaterali del freddo, l'esperto ci ricorda anche che la combinazione tra attività fisica e basse temperature aumenta significativamente le energie consumate. Per questo raccomanda di curare la propria alimentazione anche sulle piste da sci, fornendo all'organismo una dose adeguata di carboidrati, puntando su una colazione ricca e varia e un pranzo leggero a base di riso o di pasta.

Infine, proprio a causa del rischio di traumi associato allo sci, quando ci si diverte sulle piste è bene evitare di sovraccaricare muscoli e articolazioni. In che modo? Ecco 5 consigli pratici dell'esperto:

  • allenarsi con una ginnastica presciistica nelle settimane precedenti l'appuntamento con le piste, puntando a rafforzare e stabilizzare le ginocchia e la zona lombare della colonna vertebrale;
  • riscaldarsi prima di iniziare a sciare: bastano 15 minuti di camminata;
  • vestirsi in modo adatto: muscoli e articolazioni devono essere in una condizione di benessere;
  • dare all'organismo il tempo necessario per recuperare le forze tra una discesa e l'altra;
  • evitare di lasciarsi trasportare dagli sci: quando si è stanchi, meglio appenderli al chioso. In caso contrario si corre il rischio di incidenti dovuti a un affaticamento neuromuscolare eccessivo.

Foto: © BillionPhotos.com – Fotolia.com 

>>>LEGGI ANCHE: Come imparare a sciare

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI