Come difendersi dal sole con il fattore di protezione giusto

Guida Guida

La scelta della crema solare va fatta in maniera oculata, solo così si ottiene un’abbronzatura duratura e soprattutto sana.

Scegliere la crema solare può sembrare arduo tra la grande quantità di solari disponibili sul mercato. In realtà, una volta venute a conoscenza del proprio fototipo di pelle e del funzionamento del fattore di protezione, il tutto si semplifica.

Innanzitutto il fattore Sfp (Sun Protection Factor), che troviamo sui prodotti solari, è riferito alla protezione dai raggi UVB, che sono quelli dai quali dipende gran parte dell’abbronzatura e, purtroppo, anche il melanoma.

I raggi UVA, invece, penetrano fino al derma e sono responsabili dell’invecchiamento cutaneo perché generano radicali liberi. Molte creme solari non offrono protezione anche da quest’ultimi, quindi meglio orientarsi verso quelli che proteggono da entrambi i tipi di radiazioni.

Per calcolare quanto ci protegge un solare basta guardare il numero Sfp: indica quante radiazioni la nostrapelle è in grado di assorbire prima di scottarsi dopo l'applicazione della crema.

Per esempio il fattore 50 indica che la quantità di radiazioni assorbite è 50 volte superiore a un'esposizione senza crema.

Per scegliere il fattore di protezione adatto basterà tener conto del proprio fototipo di pelle.

  • Il fototipo 1 non dovrebbe mai esporsi al sole e, per questo, i solari più indicati sono quelli con Sfp totale o comunque molto alto, come il 50
  • Il fototipo 2 deve utilizzare una crema con protezione alta (30-50) i primi giorni di esposizione al sole, per poi passare a 15-20.
  • Il fototipo 3 si scotta raramente e quindi può usare una crema 15-20 per i primi giorni per poi passare a 10.
  • Il fototipo 4 può usare solari con Spf bassi: fattore 10 per i primi bagni di sole e poi 4
  • I fototipi 5-6 non si ustioneranno mai al sole, quindi possono usare fin dalle prime esposizioni dei solari con spf basso

Inoltre, bisogna prendere in considerazione il luogo in cui ci si espone: per esempio ai tropici o in alta montagna l’irradiazione di raggi UV è verticale e quindi sono indicati solari con Spf molto alto.

Per quanto riguarda il tipo di crema, meglio sceglierne uno di consistenza leggera per il viso, meglio se provvista di complesso antirughe (l’80% delle rughe è causato dal sole).

Per il corpo meglio orientarsi su una crema fluida o uno spray per velocizzare l’applicazione.

Perché la protezione sia efficace, applicate la crema almeno mezz’ora prima di esporvi e riapplicatela ogni due ore e dopo il bagno.

Ricordate che per ottenere un’abbronzatura che duri a lungo e sia uniforme bisogna avere pazienza e avere cura della pelle, perciò proteggetevi sempre.

Non esponetevi tra le 11 e le 16, in quelle ore le radiazioni fanno danni maggiori alla pelle perché arrivano perpendicolari alla Terra.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI