Diabete, fra vent'anni i malati saranno più di un miliardo

Guida Guida

L'incidenza del diabete è in continuo aumento. Ecco i dati presentati alla Giornata Mondiale del Diabete. Scopriamoli insieme.

Fra poco più di vent'anni il numero di persone che avranno a che fare con il diabete nel mondo supererà per la prima volta il miliardo.

Secondo il rapporto dell'International Diabetes Federation (l'IDF Diabetes Atlas 2013), reso noto in occasione della Giornata Mondiale del Diabete 2013, nel 2035 i casi di diabete saranno 592 milioni, cui si aggiungeranno 471 milioni di casi di pre-diabete

Il diabete è una pandemia in continua espansione", ha commentato Maria Luigia Mottes, membro del Comitato di coordinamento di Diabete Italia, fra gli organizzatori delle iniziative che hanno animato Milano proprio durante la Giornata Mondiale del Diabete 2013. "Ogni volta che IDF aggiorna le proprie stime, i numeri purtroppo crescono”.

La situazione non è da sottovalutare: ogni anno in Italia questa malattia, che riduce l'aspettativa di vita di 5-10 anni, uccide circa 27 mila persone fra i 20 e i 79 anni.

  • Ogni 7 minuti un diabetico viene colpito da un attacco cardiaco
  • Ogni 26 minuti un diabetico va in insufficienza renale
  • Ogni 30 minuti un diabetico ha un ictus
  • Ogni ora e mezza un diabetico subisce un'amputazione
  • Ogni 3 ore un diabetico entra in dialisi

Ai rischi associati al diabete si aggiungono i problemi che possono comparire già in caso di pre-diabete e quelli associati all'ipoglicemia

Infatti il pre-diabete aumenta il rischio cardiovascolare, soprattutto quello di cardiopatia ischemica.

L'ipoglicemia ripetuta, invece, aumenta il rischio di

  • problemi cardiovascolari e cerebrovascolari
  • demenza
  • incidenti
  • cadute

Non solo, gli episodi di ipoglicemia compromettono la vita quotidiana, interferendo con

  • l'attività lavorativa
  • la vita sociale
  • la guida
  • l'attività sportiva
  • il tempo libero
  • il sonno

Infine, chi ha avuto a che fare con un'ipoglicemia grave rischia di sviluppare preoccupazioni e paure che portano ad una scarsa aderenza alle cure, riduzione dei farmaci assunti e, di conseguenza, una terapia meno efficace.

Per tutti questi motivi secondo gli esperti la prevenzione e la diagnosi precoce del diabete sono strumenti indispensabili per proteggere la salute.

Foto: © DOC RABE Media - Fotolia.com
Fonte: HealthCom Consulting

Prevenire il diabete permette di risparmiare: in Italia il costo medio delle cure per un diabetico è di circa 3 mila euro all'anno. A questi si aggiungono più di 2 mila euro per ogni ricovero per ipoglicemia grave e i quasi 3.500 nel caso in cui questa abbia serie conseguenze.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI