Cancro, la prevenzione passa dall'aspirina

Guida Guida

L'aspirina è un farmaco dalle innumerevoli proprietà. Scopri come potrebbe proteggerti dal cancro!

L'aspirina non serve solo a contrastare gli stati infiammatori e a proteggere la salute dalle malattie cardiovascolari.

A dimostrarlo sono numerosi studi scientifici, secondo cui questo noto farmaco aiuta anche a combattere i tumori.

Pare che, se assunta continuativamente, l'aspirina riduca del 34% il rischio di morire a causa di un cancro entro 5 anni

A spiegarlo è Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di medicina generale, che ha presentato i risultati del primo studio al mondo condotto dai medici di famiglia sull'uso dell'aspirina nella prevenzione primaria dei tumori, ossia sulle sue potenzialità come trattamento mirato a ridurre il rischio di sviluppare un tumore.

L’analisi di 8 studi, pubblicata su Lancet, su 23.535 pazienti, ha mostrato una riduzione della mortalità per tumori del 34% dopo 5 anni e del 20% dopo 20 anni”, precisa Cricelli. “E' emersa quindi una sostanziale diminuzione delle neoplasie. Un risultato non evidente prima di 5 anni di somministrazione a basse dosi”.

I vantaggi infatti sono consistenti dopo 10 anni, soprattutto nel cancro del colon, del rene e prostata. Oltre alla riduzione della mortalità per cancro”, aggiunge l'esperto, “si è avuto anche un calo dell’incidenza delle metastasi”.

Ma quali sono le quantità da assumere? Alle ricerche condotte fino ad oggi hanno partecipato pazienti che assumevano l'aspirina alle dosi utilizzate nella prevenzione degli eventi cardiovascolari.

Attenzione, però. Prima di assumere qualsiasi farmaco è bene chiedere consiglio al proprio medico. Ricordate sempre che anche farmaci ampiamente utilizzati come l'aspirina possono avere seri effetti collaterali.


Foto: © blueskies9 - Fotolia.com
Fonte: Quotidiano sanità

Aspirina, attenzione alle controindicazioni

L’aspirina è un medicinale a base di acido acetilsalicilico, il capostipite dei farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans) e come gli altri Fans ha effetti collaterali e controindicazioni. Non tutti sanno, ad esempio, che può scatenare reazioni allergiche, broncospasmo o peggiorare l'asma in chi è predisposto, soprattutto in presenza di polipi nasali, rinite o orticaria

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI