Alimentazione, per combattere la sindrome metabolica ci vogliono le mandorle

Guida Guida

Le mandorle aiutano a proteggere la salute. Scopri come usarle per combattere la sindrome metabolica!

Le mandorle sono lo snack ideale per combattere la fame proteggendo allo stesso tempo la salute.
Secondo i dati presentati al convegno annuale dell'American Society of Nutrition di San Diego

Mangiare mandorle tutti i giorni migliora la qualità dell'alimentazione, riduce i fattori di rischio cardiovascolare, aiuta a tenere sotto controllo la glicemia e riduce l'accumulo di grasso a livello addominale

In altre parole, le mandorle aiutano a combattere il rischio di sindrome metabolica, una condizione in cui sono presenti più fattori di rischio che possono minacciare la salute di cuore e arterie.

 

Le ricerche sui benefici del consumo di questo tipo di frutta secca presentate durante la sessione scientifica del convegno sono state più d'una.

In generale, i dati di cui hanno discusso gli esperti dimostrano che le mandorle permettono di migliorare la qualità dell'alimentazione, di tenere a bada l'appetito e aumentare il senso di sazietà, di assumere più nutrienti (in particolare, più vitamina E e più grassi monoinsaturi) e di garantirsi uno stato fisiologico migliore.

Alcuni studi sono però scesi più nello specifico addentrandosi fra i fattori di rischio tipici della sindrome metabolica.

  • I ricercatori della Purdue University hanno dimostrato che chi corre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 può ridurre i livelli di zuccheri nel sangue mangiando 40 grammi al giorno di mandorle tostate a secco e leggermente salate
  • Lo stesso studio della Purdue University ha dimostrato che il consumo quotidiano una dose di mandorle corrispondente all'assunzione di 250 calorie non fa ingrassare. Non solo, un'altra ricerca, condotta alla Pennsylvania State University, ha dimostrato che 40 grammi al giorno di mandorle aiutano chi presenta livelli di colesterolo LDL (quello considerato “cattivo”) al di sopra della norma di ridurre l'accumulo di grasso a livello addominale, un noto fattore di rischio per lo sviluppo della sindrome metabolica

Questi risultati”, ha commentato Karen Lapsley, responsabile scientifico dell'Almond Board of California, “aiutano ad aumentare la nostra conoscenza degli effetti benefici delle mandorle all'interno di un'alimentazione salutare”.


Foto Credit: @ mynameisharsha - Flickr
Fonte: PR Newswire

 

Le proprietà nutrizionali delle mandorle

I macronutrienti più abbondanti nelle mandorle sono i grassi monoinsaturi, seguiti dalle proteine. La loro vitamina principale è invece la E, mentre i minerali i più rappresentati sono magnesio e potassio. Le mandorle sono inoltre ricche di fibre.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI