Come proteggere il cuore con l'alimentazione giusta

Guida Guida

Alcuni alimenti sono considerati amici del cuore, ma da soli non bastano. Scopri gli ingredienti dell'alimentazione giusta per la salute cardiovascolare!

Cioccolato, fragole, salmone: gli alimenti ritenuti a vario titolo amici della salute del cuore sono più di uno. Ma quali sono le leggende e quali, invece, i cibi che aiutano davvero a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari?

Gli esperti non hanno dubbi che alcuni cibi siano particolarmente ricchi di nutrienti che possono aiutare a mantenere le arterie pulite e un battito cardiaco regolare, ma ciò che conta davvero è fare attenzione all'alimentazione nel suo insieme

In altre parole, non è sufficiente fare il pieno di “supercibi” dalle proprietà salutari, ma, più in generale, è importante arricchire l'alimentazione di cibi freschi e non processati che apportino tutti i nutrienti necessari per mantenere il cuore in salute.

Ecco cosa consigliano a tal proposito gli esperti dell'Harvard School of Public Health di Boston.

  • Iniziate la giornata con una tazza di fiocchi d'avena e qualche spicchio d'arancia
  • A pranzo concedetevi una sana zuppa di fagioli
  • Come merenda scegliete una manciata di arachidi
  • A cena portate in tavola del salmone alla piastra con un po' di spinaci conditi con olio extravergine d'oliva

Gli ingredienti ideali del menu salva-cuore non finiscono però qui.

Frutta e verdura possono essere mangiati in abbondanza e senza preoccupazioni, salvo problemi come specifiche intolleranze e allergie

Fra le scelte migliori ci sono il cavolo, i frutti di bosco (fragole incluse) e l'avocado.

Un altro prezioso aiuto arriva dalla sostituzione dei cereali raffinati con quelli integrali e dall'aumento del consumo di legumi. Le loro fibre e altri nutrienti in essi contenuti aiutano a ridurre il livello di colesterolo nel sangue e a tenere sotto controllo la pressione.

Il pesce grasso, come il salmone, contiene invece omega 3, acidi grassi dai comprovati benefici nei confronti della salute cardiovascolare.

Infine sì, proprio lui, il cioccolato fondente. I suoi benefici non sono una leggenda, ma fate attenzione: deve essere ricco di cacao e non bisogna mai dimenticare che contiene anche grassi e zuccheri!

Foto: @ Caro Wallis – Flickr 
Fonte: Harvard Medical School

Cereali integrali per controllare la glicemia

Essendo ricchi di fibre i cereali integrali aumentano il tempo necessario per digerire i pasti. Per questo introdurli nell'alimentazione riduce il rischio di avere a che fare con picchi di glicemia.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI