Dolore cronico, a causarlo sono anche i geni

Guida Guida

Il dolore cronico può compromettere fortemente la qualità della vita. Scopri il ruolo giocato dalla genetica!

I disturbi associati al dolore cronico, come la sindrome da colon irritabile e il dolore pelvico cronico, possono essere estremamente debilitanti.

Più frequenti nelle donne, purtroppo è difficile sconfiggerli completamente. Si tratta, infatti, di patologie complesse, che non rispondono bene alle terapie e spesso associate a elementi psicologici non trascurabili.

Oggi un nuovo studio pubblicato sulla rivista Pain apre la strada a un nuovo modo per approcciare questi disturbi e trattarli adeguatamente.

I ricercatori del King's College di Londra hanno scoperto che alla base del dolore cronico può esserci una predisposizione genetica

Secondo gli autori dello studio colon irritabile, dolore pelvico cronico, dolori muscoloscheletrici e sindrome dell'occhio secco, quattro condizioni associate al dolore cronico, avrebbero alla base gli stessi fattori genetici, che sarebbero responsabili della loro comparsa al 66%.

La ricerca ha previsto il confronto fra i sintomi riportati da coppie di gemelli identici con quelli descritti da coppie di gemelli non identici, in quando eventuali differenze fra questi due tipi di gemelli forniscono importanti indicazioni sull'ereditabilità di una patologia.

E' stato così scoperto che le quattro sindromi studiate colpiscono più spesso entrambi i gemelli di una coppia quando sono identici e che il legame fra le quattro patologie è più stretto nel caso dei gemelli identici.

I risultati hanno suggerito chiaramente che all'interno delle famiglie le sindromi da dolore cronico possano essere ereditabili”, ha commentato Frances Williams, responsabile dello studio.

Con ulteriori ricerche questi risultati potrebbero portare a terapie che potrebbero cambiare la vita di chi soffre di dolore cronico”.


Foto Credit: © Maridav - Fotolia.com
Fonte: EurekAlert!

Attenzione agli antidolorifici

 Quando si ha a che fare spesso con il dolore si rischia di assumere molti antidolorifici. Questo comportamento può essere controproducente: oltre ad aumentare la probabilità di avere a che fare con i loro effetti collaterali potrebbe anche portare a fenomeni di assuefazione che li rendono inefficaci.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI