Diabete, attenzione allo stress negativo

Guida Guida

Gestire il diabete può causare stress. Scopri come affrontare la situazione!

In Italia i casi di diabete sono in continuo aumento.

Fra le persone che ne soffrono ben la metà dichiara che la malattia è una fonte di un forte stress.

E' questo uno dei dati emergenti dallo studio internazionale DAWN2™ (Diabetes Attitudes Wishes and Needs), l’indagine più ampia che sia mai stata condotta su questa malattia.

Il diabete non aumenta solo il rischio di complicazioni fisiche, ma può anche avere un significativo impatto psicosociale sia su chi ne soffre che sui suoi familiari

Come spiega Antonio Nicolucci, responsabile del Dipartimento farmacologia clinica ed epidemiologia della Fondazione Mario Negri Sud, lo stress negativo (o “distress”) è “il peso psicologico che la persona con diabete percepisce nel dover gestire la propria malattia cronica e nel dover affrontare il futuro”.

In Italia a fare i conti con questo peso sono molte più persone che in Europa, dove la media si attesta attorno al 40%.

Se a questo dato ne associamo un secondo, legato a come la persona con diabete giudichi quanto la cura, il dover assumere continuativamente farmaci per tutta la vita, compresse o ancor peggio insulina per via iniettiva, interferisca negativamente con i propri progetti di vita e la quotidianità, emerge un chiaro quadro di disagio”, spiega Nicolucci. Ma non finisce qui.

Relativamente alla cura, il 60% delle persone con diabete dichiara di temere il rischio di ipoglicemia, con tutto il corredo di problematiche connesse”, preoccupazione che accompagna anche il 64% dei loro familiari.

Proprio per controllare al meglio la glicemia, spiega Simona Frontoni, responsabile dell'Unità Operativa di Diabetologia dell'Ospedale Fatebenefratelli - Isola Tiberina di Roma, la terapia insulinica “ad oggi necessita di schemi estremamente rigidi, con una mancanza di flessibilità che impatta anch’essa pesantemente sulla qualità di vita del paziente”.

Come eliminare tutto questo stress?

Una soluzione per chi deve assumere insulina sono le nuove forme del farmaco, caratterizzate da una maggiore durata d'azione e da un effetto metabolico distribuito uniformemente nella giornata.

La variabilità di assorbimento ridotta tipica di queste nuove insuline permette di mantenere un profilo glicemico più stabile e di ridurre il rischio di ipoglicemia, anche durante la notte.

Foto © Gerhard Seybert - Fotolia.com

L'importanza del controllo metabolico

In caso di diabete un buon controllo metabolico è fondamentale per prevenire complicanze croniche come retinopatie, nefropatie, neuropatie e malattie cardiovascolari o contrastarne la progressione.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI