Come smaltire l'acido lattico dai muscoli?

Domande Domande & Risposte

Acido lattico, questo sconosciuto...Fa davvero male? E soprattutto, come si smaltisce? Ecco le risposte!

Come smaltire l'acido lattico dai muscoli?

L’acido lattico viene prodotto dal nostro organismo in condizioni normali: tuttavia, in caso di esercizio fisico intenso, la sua produzione diventa particolarmente intensa e in questo modo si produce più acido lattico di quanto l'organismo riesca a smaltirne. Se il livello di acido lattico diventa troppo elevato, si avverte una sensazione di bruciore.

Nonostante l’acido lattico sia tossico a elevate concentrazioni, e vada quindi smaltito, non è propriamente materiale di scarto: esso infatti viene usato come fonte energetica da alcuni tessuti, come nel cuore e nelle cellule muscolari.

Un soggetto allenato è in grado di smaltire l’acido lattico più velocemente rispetto a un sedentario: in ogni caso, nel giro di un’ora i livelli tornano normali. Per favorire lo smaltimento veloce dell’acido lattico, bisogna sempre eseguire almeno 10-15 minuti di defaticamento alla fine dell'allenamento, rimanere idratate mentre vi allenate e fare dello stretching specifico per i muscoli che sono stati maggiormente sollecitati durante l'allenamento.

 

foto © Jacob Lund - Fotolia.com

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI