Come iniziare ad allenarsi con il nuoto

Guida Guida

Scoprite come iniziare ad allenarvi con il nuoto: si tratta di un allenamento mirato per chi vuole cominciare un training serio e costante. Ecco alcuni consigli utili al vostro scopo.    

Il nuoto è uno sport di forza e coordinamento, ottimo esercizio aerobico, perfetto per tutti. Aiuta i bambini a raggiungere un buon sviluppo psicofisico, favorendo lo sviluppo muscolare e osseo in modo ottimale, stimolando coordinazione ed equilibrio.

Per gli adulti è un ottimo allenamento per mantenersi in forma, dimagrire, migliorare la circolazione e il ritmo respiratorio.



Per ottimizzare le proprie performance nel nuoto è essenziale migliorare le proprie doti aerobiche: in questo modo si riuscirà gradatamente a nuotare più a lungo e più velocemente.

Il nuoto, oltre a tonificare tutto il corpo, dagli addominali alle gambe, aziona muscoli che altri sport non sollecitano: schiena, zona lombare, zona cervicale.

Il problema di chi inizia a nuotare, infatti, è da una parte la resistenza e dall'altra la velocità. Influisce su entrambe la tecnica utilizzata per nuotare: più è precisa, meno si fa fatica a raggiungere dei risultati. Per questo è sempre meglio iniziare a nuotare con un istruttore.

L'efficienza di nuotata minima dovrebbe essere inferiore a un minuto e 50 secondi sui 100 metri (4 vasche da 25 metri).

Con un'ora di nuoto, due volte a settimana, ci si può tenere facilmente in forma e arrivare a questa efficienza, nuotando sempre più a lungo e più in fretta.

  • Vi proponiamo un semplice esempio di allenamento per principianti che si vogliano dedicare al nuoto per due volte a settimana.
  • Usate un cardiofrequenzimetro per valutare la vostra frequenza cardiaca.
  • L'allenamento consente di percorrere in tutto 1900 metri.
    8 vasche da 25 metri a stile libero o misto, come riscaldamento
  • eseguite in sequenza 50 metri, 100 metri, 150 metri, 100 metri, 50 metri, con recuperi intermedi di 30 secondi a bordo vasca. La frequenza deve rimanere sui 120-140 battiti al minuto.
  • eseguite ora 8 vasche da 25 metri usando solo le le gambe (in appoggio quindi con le braccia sulla tavoletta)
  • eseguite ora 5 sessioni da 100 metri usando solo le braccia (utilizzate il galleggiante ai piedi), con recuperi di 30 secondi a bordo vasca.
  • proseguite con 2 vasche da 25 metri di nuoto in scioltezza
  • 100 metri con recupero di 30 secondi, 2 serie da 50 con recupero di 25 secondi.
  • terminate con 100 metri di nuotata libera, in scioltezza.

Foto Flickr Signalpad

Raggiungere la frequenza di nuotata minima non è semplice ma nemmeno impossibile: ci vuole tecnica e pazienza.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI