Esercizi top per la pancia piatta

Guida Guida

Ecco due semplici esercizi da fare regolarmente per avere pancia piatta e tonica! Da provare!

Due o tre volte a settimana, allenate in modo specifico ed esclusivo gli addominali: se il vostro obiettivo è la pancia piatta, dovete concentrare sulla fascia del core i vostri sforzi.

Allenare l’area addominale è abbastanza complicato e spesso si commettono errori dovuti a errate convinzioni.

Sull'allenamento della fascia del core circolano molti falsi miti e primo tra questi riguarda il crunch: non è affatto l'esercizio più efficace per allenare gli addominali e combattere la pancetta! Anzi! Il movimento del crunch può “far buttare” la pancia in fuori, se non lo si esegue bene. Inoltre, può causare tensione al collo ed essere inefficace se eseguito senza far lavorare correttamente i muscoli.

>>> Dire addio alla pancetta in 6 mosse: leggete qui!

Il secondo riguarda la “quantità” di esercizi da fare: si suppone di doverne fare moltissimi per ottenere dei risultati. In realtà, oggi si sa bene che gli allenamenti troppo lunghi sono demotivanti, stancanti e non apportano grandi miglioramenti rispetto a quanto farebbe un allenamento breve. Meglio pochi esercizi, ma fatti bene!

Per migliorare il tono e la forma muscolare degli addominali meglio fare pochi esercizi in maniera lenta e controllata.

Ve ne proponiamo un paio tra i più efficaci.

La bicicletta: un esercizio dinamico che coinvolge i muscoli stabilizzatori dell’addome grazie al movimento continuo. Fate l’esercizio sdraiandovi a pancia in su, sollevando le gambe da terra e portando ginocchio e gomito opposti a toccarsi, invertendo il movimento senza appoggiare le gambe a terra. Fate 20 movimenti, riposate a terra per 60 secondi e ripetete almeno 3 serie. Il movimento deve essere lento e controllato: concentratevi sulla vostra pancia!

Il vuoto addominale: con questo esercizio si fa lavorare il muscolo trasverso, quello profondo, migliorando la capacità di “tenere” una forma tonica. In piedi o a quattro zampe, portate l’ombelico verso l’interno, verso la schiena, al massimo che riuscite; tenete la posizione 10 secondi e rilasciate lentamente; rimanete rilassate per 10 secondi, poi ripetete 10 volte.

Fonte: Davegamba.com

Foto © magdal3na - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI